Quando si parla di abitudini bisogna tener conto che è molt difficile cambiarle in quanto, le abitudini, di fatto sono un modo per sentirsi sicuri delle proprie azioni. Se lo faccio sempre, è qualcosa di giusto da fare. Il ragionamento è un pò questo. Fino all’assoluta mancanza di evidenza, difficilmente si cambia idea sulle proprie abitudini.

Le abitudini sono una vera e propria prigionia in cui rinchiudersi quando il cambiamento spaventa.

Ma cosa succede quando parliamo di abitudini domestiche? Quell’insieme di operazioni che facciamo quando puliamo casa o semplicemente la rimettiamo in ordine? Lì le abitudini sono ancora più radicate, anche quando non ne si conosce il senso, come spazzare a terra nonostante ad oggi si sappia che è meglio optare per l’aspirazione. In molti lo sanno, ma spazzano comunque.

Le abitudini quotidiane sbagliate però danneggiano la casa col tempo. Come evitarle?

Semplice, conoscendole. Ecco quindi 8 abitudini quotidiane sbagliate capaci di danneggiare casa e salute.


Da grande voglio fare lo Youtuber
la mia playlist di riflessioni e intrattenimento su Youtube


Spazzare a terra è utile quanto provare ad asciugare il mare

abitudini quotidiane casa
Alla scopa, almeno negli ambienti interni, preferisci sempre l’aspirapolvere

Una delle cose che tutti facciamo in casa, convinti che sia la soluzione giusta e ideale, è quella di spazzare a terra usando una scopa. Vi siete mai chiesti cosa succeda davvero quando si spazza a terra? Di fatto si rimuove meno del 10% dello sporco reale. Tutto il resto ne approfitterà a volare da terra verso qualsiasi direzione. Le setole, per quanto morbide o altro, non trattengono tutto lo sporco volate, che si depositerà poi su tutte le superfici della casa. Quando si pensa che non si smette mai di pulire, bisognerebbe incominciare a chiedersi come si stia pulendo effettivamente.

Spruzzare detergenti sulle superfici come fosse acqua

abitudini quotidiane casa

Spruzzare detergenti direttamente sulla superficie di mobili e vetri crea una sottile pellicola della soluzione invisibile agli occhi. Può far sì che polvere e sporco si attacchino ancora di più. Il modo giusto è applicare prima il detersivo su uno straccio o una spugna. Questo gesto vi aiuterà a spargere il detergente in modo più omogeneo, evitando eventuali strati che col tempo possono rovinare seriamente le superfici, sopratutto in legno.

Scolare la pasta nel lavandino (senza accompagnarla con acqua corrente) e buttare i fondi di caffè è un errore che pagherai nel tempo

abitudini quotidiane casa

I fondi di caffè versati nel lavandino spesso causano intasamenti nelle fognature. Tutto questo per la particolare consistenza dei fondi, che aderiscono ai depositi di grasso dei tubi e formano una sorta di tappo al loro interno. La stessa cosa accade con l’acqua che rimane dopo aver lessato la pasta o il riso. Il liquido appiccicoso si deposita rapidamente sulle pareti interne dei tubi, ma si dissolve piuttosto lentamente, aumentando il rischio di intasare lo scarico. Per evitare tutto questo puoi usare i fondi di caffè come fertilizzante per le tue piante e accompagnare lo scolo della pasta con acqua corrente, così da diluire il tutto e farlo passare dai tubi con molte meno conseguenze.

Rifare il letto appena svegli, con la paura che qualcuno lo veda

abitudini quotidiane casa

Questa notizia potrebbe eccitare coloro che pensano che rifare il letto la mattina sia una vera tortura. Il fatto è che ogni letto ha acari della polvere che vivono su di esso. Gli acari della polvere sono organismi microscopici che si nutrono delle cellule morte della pelle umana. Il calore e l’umidità sono un ambiente ideale per loro. Quando si fa il letto subito dopo essersi alzati, una persona crea l’atmosfera perfetta per gli acari mangiatori di pelle morta. Successivamente, ciò può causare gravi reazioni allergiche, tra cui asma bronchiale, rinite allergica e congiuntivite. Ecco perché è meglio tenere il letto aperto per un po’ in modo che si asciughi. Se proprio dovete andare a lavoro e non fate in tempo a fare il letto come si deve, sappiate che esiste un piumone che si rimette apposto da solo, basta un’app.

Gli asciugamani possono sporcarti le mani più di prima

abitudini quotidiane casa

Gli asciugamani di spugna appesi in bagno possono diventare un vero terreno fertile per funghi e batteri. Un parco giochi di sporcizia pronto a stamparsi sulla tua faccia. Questo perché umidità, calore e ossigeno sono il terreno fertile ideale per loro. Ecco perchè è necessario cambiare gli asciugamani ogni 2 giorni. Ricordati anche di asciugarli in modo perfetto una volta lavati, altrimenti sei punto e a capo.

Lascia prendere aria allo scopino

8 abitudini quotidiane che danneggiano la casa (e non solo) senza saperlo

Se riponi lo scopino al suo posto subito dopo averlo usato, i microbi di ciò che ha appena toccato entreranno nel supporto e inizieranno a riprodursi attivamente. Per evitare ciò, si consiglia di appendere lo scopino sopra la ciotola mettendola nella posizione che vedete nella foto in alto, in modo che l’umidità in eccesso venga asciugata il più possibile. Non si evita il danno ma lo si riduce notevolmente. È inutile pulire il water se poi lo si pulisce con uno scopino che è una bacchetta magica di batteri.

Tenere sempre le finestre aperte (come se i muri non contassero a niente)

8 abitudini quotidiane che danneggiano la casa (e non solo) senza saperlo

Se vuoi che i tuoi mobili e il pavimento in parquet rimangano belli, lucenti e attraenti il ​​più a lungo possibile, assicurati di chiudere le tende o le persiane durante le ore calde della giornata. Il problema non è il calore, ma la luce del sole in questo specifico caso. A causa dell’abbondanza di raggi UV, mobili e pavimenti in legno possono appannarsi e scolorirsi rapidamente.

Comprate i taglieri in legno, che quelli di plastica finisce che ve li mangiate

8 abitudini quotidiane che danneggiano la casa (e non solo) senza saperlo

C’è un mito secondo cui i taglieri in plastica sono più igienici di quelli in legno. Non è del tutto vero. Nonostante il legno sia poroso e assorba molto bene i batteri, è anche un ambiente distruttivo e aggressivo per essi. Allo stesso tempo, i taglieri di plastica sono al sicuro fino al momento in cui vedi i primi graffi su di essi.

Il materiale sintetico funge da eccellente terreno fertile per i batteri e anche una disinfezione approfondita non sarà in grado di sradicarlo completamente. Quindi se volete evitare di tagliare un tagliere per non rovinarlo, vuol dire che non avete capito molto dalla vita, diversamente meglio optare per le soluzioni in legno.

libri novabbe su amazon