anatomia genitali secondo il tantra

A questo mondo non siamo tutti uguali come poeticamente si può pensare, le differenze sono ciò che di più prezioso abbiamo in quanto ampliano la conoscenza e fungono da carburante per la curiosità e la meraviglia, elementi fondamentali per una vita consapevolmente serena.

Una delle differenze che ci contraddistingue è quella a livello fisico. È elementare notare come una persona asiatica abbia, ad esempio, i caratteri somatici diversi dai nostri, come gli occhi a mandorla. Se siamo differenti negli occhi, siamo differenti anche a livello genitale, non c’è dubbio.

Questa differenza tra esseri umani porta alla scoperta di nuovi modi di “usare” i propri organi genitali, comprendendo che dietro ogni differenza si nasconde un diverso modo di approcciarsi. Non esiste un modo universale per arrivare ad uno stato di eccitazione massimo, al contrario di quanto si possa pensare. Esistono modi simili che portano a risultati simili, ma non uguali.

Sbirciando tra i testi del Kamasutra si possono trovare diversi riferimenti in merito al modo di toccare i genitali al fine del piacere sessuale, mai nessuno però sembra essersi spinto fino al livello di conoscenza esternato dalla tecnica di tantra Quodoushka.


Da grande voglio fare lo Youtuber
la mia playlist di riflessioni e intrattenimento su Youtube


La catalogazione dei genitali secondo Quodoushka è una conoscenza di origine sciamanica, portata a conoscenza del grande pubblico solo di recente.

In pratica la teoria Quodoushka raccoglie tutti i tipi di genitali femminili e maschili esistenti dando delle indicazioni su come approcciarsi all’organo genitale in modo ottimale, oltre a descriverne le particolarità. Le differenze si basano in primis sulla forma anatomica dell’organo, prendendo in considerazione proporzioni e distanze degli elementi che lo compongono. Un’altro elemento distintivo è il ritmo, la temperatura, il tempo per arrivare all’orgasmo ecc…ogni tipo di genitale ha gusti, preferenze e forma diversa.

Ecco quali sono secondo la teoria Quodoushka:

Anatomia femminile dei genitali

Anatomia dei genitali di uomo e donna secondo il Tantra. Scopri quale sei (e il miglior modo di eccitarti)
© Tantra – La via dell’estasi sessuale

Donna Danzante

  • Distanza del clitoride dall’apertura vaginale molto distante.
  • Il punto G solitamente si trova in un punto profondo nella cavità dietro l’osso pubico.
  • L’umidità della vagina è generalmente abbastanza umida.
  • Sapore neutro.
  • Tempo per orgasmo: dai 20 minuti ai 40 minuti.
  • Eccitazione preferita:stimolazione clitoride con pressione leggera accompagnata da sesso orale che comprenda piccoli succhiotti e movimenti sui lati delle grandi labbra.
  • Posizione preferita: penetrazione piena in quanto il punto G si trova molto in fondo.

Donna cerva

  • Clitoride piccolo e posto appena sopra l’entrata della vagina.
  • Il punto G è facilmente raggiungibile in quanto si trova vicino all’ingresso della vagina a circa 2 dita di profondità.
  • L’umidità della vagina risulta generalmente asciutta.
  • Il sapore risulta dolce o acerbo.
  • Arriva all’orgasmo dopo circa cinque minuti dopo i preliminari.
  • La stimolazione del clitoride diretta può risultare fastidiosa, meglio preliminari orali usando solo le proprie labbra per una piccola pressione. Solitamente questo tipo di vagina preferisce una penetrazione profonda con colpi decisi e veloci.
  • Ha un orgasmo esplosivo ed è particolarmente portata a più orgasmi nello stesso rapporto.

Donna pecora

  • Clitoride posto a massimo 2 dita di distanza dall’entrata della vagina.
  • Il punto G è situato in profondità.
  • La vagina è solitamente molto umida.
  • Il sapore risulta dolce.
  • Risulta molto eccitante lo sfregamento degli ossi pubici durante il rapporto, in tutte le direzioni, compresi quindi i movimenti di lato.
  • Ha un orgasmo quasi emozionale, il rapporto emotivo è quindi fondamentale per raggiungere un piacere assoluto.

Donna bufala

  • Distanza del clitoride dall’apertura della vagina a circa 2/3 dita.
  • Il punto G si trova solitamente a metà profondità della vagina (o dal quel punto in giù).
  • Umidità della vagina elevata.
  • Sapore tendente al salato.
  • Il tempo per il compimento dell’orgasmo è dai 15 ai 20 minuti.
  • Ama lunghi preliminari orali lenti con un ritmo continuo e deciso oltre a una stimolazione, sempre delicata, con le mani.
  • Può arrivare ad avere più orgasmi esplosivi nello stesso rapporto.

Donna lupa

  • Distanza del clitoride dall’apertura vaginale di massimo 2 dita.
  • Il punto G è difficilmente raggiungibile in quanto si trova molto in fondo. Una pressione esagerata può portare a risultati controproducenti in quanto si stimolerebbe la vescica.
  • La vagina risulta ne troppo ne poco umida.
  • Sapore tipicamente dolce.
  • Arriva all’orgasmo in un tempo molto lungo: 30 minuti. Nel frattempo ama riprodurre versi e suoni durante il rapporto.
  • Ama rapporti creativi e coinvolgenti, lontani quindi da posizioni solite e movimenti lenti. È molto attiva nella sfera sessuale. Ottima l’alternanza di velocità durante il rapporto.

Anatomia maschile dei genitali

Uomo danzante

  • Lunghezza del pene, ad erezione piena, equivalente a due mani di traverso.
  • Eiaculazione caratterizzata solitamente da 4/8 scariche.
  • Sperma salato e di consistenza cremosa.
  • Ama i ritmi veloci durante il rapporto.

Uomo cervo

  • Lunghezza equivalente a due mani di traverso, glande escluso.
  • Diametro del pene tendenzialmente sottile.
  • Eiaculazione meno performante dell’uomo danzante in quanto i testicoli sono più bassi. Dalle 3 a massimo 6 scariche.
  • Ama i ritmi veloci.
  • Sapore dello sperma leggermente piccante e salato. La consistenza è lattiginosa.

Uomo coyote

  • Lunghezza equivalente a una mano di traverso, glande escluso.
  • Diametro del pene tendenzialmente sottile.
  • Eiaculazione abbondante, da 6 a 12 scariche.
  • Il sapore dello sperma è dolce e la consistenza acquosa (ottimo per i cocktail)

Nb: il sapore dello sperma dell’uomo dipende molto dall’alimentazione che si ha. Lo sapevi che esistono delle ricette di cocktail a base di sperma?

Uomo orso

  • La lunghezza ad erezione piena varia da una a due mani di traverso.
  • Il diametro è il più consistente tra i vari. Matematicamente ha anche un glande molto grosso.
  • Ama il ritmo lento durante il rapporto.
  • Può avere una massimo due scariche durante l’eiaculazione.
  • Sapore dello sperma tendente all’agrodolce con consistenza mielosa.

Uomo cavallo

  • Lunghezza del pene oltre le due mani, glande escluso.
  • Il diametro è equivalente all’uomo orso.
  • L’eiaculazione è più che abbondante, può arrivare fino a 10 scariche.
  • Il sapore non ha una caratteristica particolare. La densità risulta mediamente densa, lattiginosa.

Conoscere e conoscersi meglio a livello sessuale aiuta a vivere una vita più serena. La conoscenza è sempre un bene, anche quando sembra scontata e banale.

Fonte: Tantra – La via dell’estasi sessuale

libri novabbe su amazon