Esiste un tipo di ascensore che si muove continuamente senza mai fermarsi, nemmeno quando le persone devono salire e scendere. Se hai l’incubo che le scale mobili di trancino i piedi, questo ascensore è un giro alla giostra della paura praticamente.

Si chiama Paternoster ma il suo nome, al contrario di quanto si possa pensare, non è ispirato alla preghiera del padre nostro.

Il funzionamento dell’ascensore è semplice da capire, l’uso quotidiano un po meno, specialmente ai giorni nostri dove si è talmente distratti quando si cammina che è necessario installare dei paracolpi ai pali per strada, onde evitare di dare testate.

Il Paternoster si muove attraverso un’asse verticale che è in continuo movimento, in questo modo garantisce un trasporto di persone costante e, nonostante la velocità moderata, sembra che in casi di grattacieli con pochi piani sia anche più efficace degli ascensori moderni, almeno per quanto riguarda il numero di persone che riesce a trasportare.

Brevettato da Peter Hart, un ingegnere britannico che vide la sa opera in funzione per la prima volta nel 1884 a Dartford. Il Paternoster è attualmente vietato in tutti gli stati in quanto considerato poco sicuro, eppure alcuni esemplari sopravvivono e funzionano ancora.

Ci sono esemplari funzionanti in Germania (che detiene il record di Paternoster installati) e in molti paesi del nord Europa. Pensate che la Germania ha circa 230 Paternoster ancora funzionanti. Si vede che da quelle parti hanno i riflessi pronti e si fidano dei propri cittadini.

C’è da aggiungere anche che la chiusura di questi ascensori è stata ostacolata anche da un movimento di amatori che ne ha si riconosciuta la pericolosità (se non scendi in tempo puoi farti molto male) ma ha fatto notare come anche le automobili d’epoca siano pericolose eppure sono ancora legali e girano per le strade, quindi se possono esserci loro, perché vietare il funzionamento dei Paternoster già costruiti? La costruzione di nuovi Paternoster è vietata dal 1974, per tutti.

Ecco un’animazione che ti aiuterà a capire il funzionamento di questi ascensori:

Ma perché si chiama Paternoster?

La preghiera del Padre Nostro, come anticipato prima, non c’entra. L’inventore ha dato questa nome alla sua opera perché ispirato dalle palline del “rosario” che scorrono tra le mani quando si prega. Quindi, fondamentalmente, una mezza preghiera l’ha fatta anche lui mentre inventava quest’opera.

Per salire e scendere da un ascensore simile il funzionamento è semplice, basta fare attenzione, evitare di salire in troppi, farlo velocemente e stare sempre attenti ai tempi. Diversamente ci lasci le dita, o peggio la vita.

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.