Per colpa di un video che mi è arrivato almeno 10 volte da alcuni miei contatti su Whatsapp, sono stato costretto a scoprire la verità sul Coronavirus, una verità che ovviamente nessuno vi dirà perché sono tutti pagati dai poteri forti ed io, rimasto disoccupato e debole, ho avuto il tempo ed il coraggio di scoprire.

Non c’è bisogno di aggiungere che questo video verrà censurato a breve perché “non vogliono farcelo sapere”, quindi finché puoi condividilo con i tuoi contatti.

Guarda il video e dopo leggi le istruzioni per sopravvivere a qualcosa di molto più pericoloso del Coronavirus, ovvero l’ignoranza.

Per riconoscere un video che ha il solo scopo di diffondere uno pseudo complotto e raggiungere vette di visualizzazioni alte, fai sempre caso a questi punti:

  1. L’anteprima del video contiene sempre scenari grafici un pò ignoranti. Elementi grandi che rappresentino quasi sempre scenari apocalittici, bandiere di nazioni accusate di “comandare”, simboli di dollari ecc…
  2. Le fonti non sono mai espresse e se vengono specificate appartengono a un giornale o a un blog che fa meno visite del libretto di istruzioni dei profilattici online. Facile dire l’ho preso da “lì” quando anche il “lì” è una fonte dubbia.
  3. Chi ti da l’informazione, come un canale Youtube o un sito web, tende sempre ad avere un nome accattivante e assoluto, come ad esempio: la verità, la resistenza, contro il potere, anonimi salvatori del mondo ecc…
  4. La visibilità online porta successo e soldi. Pensa ad esempio a Adam Kadmon, nonostante indossi sempre una maschera e si spacci come “personaggio anonimo”, ha pubblicato libri, partecipato a trasmissioni tv e molto altro. Quando riceve i bonifici per i suoi interventi o firma il contratto per la pubblicazione del libro firma scrivendo “anonimo”? E i soldi li riceve su un conto fantasma come lui?
  5. Se ti viene chiesto insistentemente di condividere il video o l’articolo prima che lo censurino, prova a capovolgere la frase e vedrai che viene fuori qualcosa del tipo: condividilo prima di ragionare davvero e passare avanti. Nella diffusione di un complotto è importante mantenere sempre un regime di tensione.

Detto questo vi invito alla lettura di un libro che saprà andare molto più a fondo sulla vicenda. In questi giorni di quarantena, una buona lettura vale molto. Clicca sulla copertina per scoprire di più.

Massimo rispetto a coloro che creano video di complotti, se un pagliaccio ha diritto di lavorare in un circo, non vedo nulla di male a lavorare nel web con lo stesso ruolo. Tra circo e circo mediatico il passo è breve.

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.