La scuola è l’ambiente più prezioso per una società che mira ad essere sana e perfetta per tutti. Una nazione con una scuola che non funziona sarà per forza di cose una società allo sbando in futuro.

Quando un governo punta su se stesso, priva la scuola delle potenzialità che potrebbe avere, quando punta sul popolo ci investe sopra con una certa priorità Condividi il Tweet

Fortunatamente per fare della scuola un ambiente migliore non sono sempre necessarie leggi e strumenti, a volte basta quella dose di fantasia e volontà che rende un insegnante il miglior amico dello studente, in tutto e per sempre.

Dopo avervi parlato della scuola che ha sostituito le punizioni con l’ora di meditazione, o delle professoresse che per incoraggiare gli studenti durante il periodo di pandemia hanno realizzato un video hip hop, oppure di quella professoressa diventata celebre per aver indossato un costume di carnevale con lo scopo di spiegare meglio l’anatomia umana.

Se vuoi conoscere una prof. capace di tirare fuori il meglio dai propri studenti, leggi l’intervista alla prof. che ha accompagnato il suo piccolo studente nell’avventura di coniare un nuovo termine, il famoso petaloso.

I professori hanno in mano la vita degli studenti. Un buon professore non se ne frega ma se le sfrega Condividi il Tweet
Nadine Ebri

La professoressa che vi presento oggi si chiama Nadine Ebri ed è diventata il super eroe dei suoi studenti grazie ai suoi metodi sperimentali e altamente inclusivi. Usa linguaggi moderni, interazione piena con gli studenti e sopratutto molto ascolto e voglia di sperimentare metodi nuovi.

Uno di questi metodi è stato inventare insieme ai ragazzi della sua classe una canzone rap che sia utile a ricordarsi come risolvere una divisione lunga.

Una volta inventata la canzone, la classe l’ha provata e imparata praticamente alla perfezione (grazie alla forza dell’inclusione e dell’entusiasmo). Adesso, quando gli studenti sono chiamati alla lavagna, possono risolvere la divisione con stile. Si fa prima un balletto libero utile a scaricare la tensione e divertirsi e subito dopo, si risolve il problema.

Complimenti Nadine.