Che sia per il cenone di Natale o per una festa di compleanno, l’occasione di stupire gli ospiti è qualcosa che non dovresti farti sfuggire mai. Prova a pensare cosa succederebbe se comunichi agli ospiti che per secondo stai preparando la Cheesecake.

Rimarrebbero tutti stupiti dal fatto che il secondo sia un dolce. E invece no, ti basterà specificare che tipo di Cheesecake hai in mente:

La Cheesecake di maiale

Non è una ricetta conosciuta in quanto è frutto della fantasia di un gruppo di persone che alla cheesecake, nella sua versione dolce in primis, hanno dedicato praticamente la vita.

Sul sito di Pleesecakes si possono trovare cheesecake di tutti i tipi, anche in versione gelato da mangiare in coppetta. La cosa che sta sconvolgendo il mondo della cucina è l’idea di questo team di usare la carne di maiale per comporre un nuovo e rivoluzionario tipo di cheesecake.

Come si prepara una cheesecake di maiale?

  1. Bisogna creare una base usando il formaggio cheddar al posto dei biscotti, farina d’avena e timo
  2. Si copre il tutto con una base di cipolle caramellate, formaggio fresco e pezzi di carne di maiale teneri creando uno strato con il giusto spessore
  3. Come ornamento si mettono delle salsiccie avvolte in fette di bacon , ancora cipolla caramellata e foglie di timo intere. Se avete della carne di maiale secca, sbriciolatela e aggiungetela come si fa con lo zucchero filato

Basterà della sana esperienza in cucina per capire i tempi di cottura ideali. Per una versione Salentina si possono aggiungere sulla cheesecake, al posto delle salsiccie con bacon, i “gnummareddhi

Se la cosa ti disgusta solo alla vista poiché credi sia un pasticcio immangiabile, ricorda che quando mangi un würstel mangi di peggio, solo che grazie all’aiuto di qualche esaltatore di sapidità, il tuo gusto sarà contento almeno quanto le tue convinzioni.

In alternativa puoi sempre pensare di cucinare una bella cheesecake alla fragola, senza uova e senza cottura.

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.