Se avete una passione per i giocattoli erotici non c’è nulla di male. Se prima di usarne uno non tenete conto delle possibili conseguenze, qualcosa di male potrebbe esserci. Un esempio perfetto per capire cosa potrebbe capitarvi è quello delle cinture di castità hackerate.

Esistono delle cinture di castità controllabili con un’app.

cintura di castità hacker

Fin qui nulla di male, se qualcuno vuole mettere i propri genitali in mano a una persona anche quando non è presente, sarà sicuramente una sua scelta poco discutibile. Una cintura di castità gestibile con un’applicazione fa semplicemente questo, ti sblocca i genitali nel momento in cui ti servono, per il resto li tiene li al sicuro, come fossero anche loro un’app.

Devi andare in bagno? Chiami la persona che controlla la tua cintura di castità. Lei te la sblocca, lo usi, e poi la blocca nuovamente. Questa cosa sembra eccitare i fruitori di tali accessori. Se vi chiedete che razza di modo sia di eccitarsi, sappiate che esiste chi si eccita in caso di furto o, per fare un altro esempio, chi non capisce più nulla alla vista di un buco qualsiasi, marmitte comprese.

La cintura di castità in questione si chiama CellMate.

Sembra che alcuni clienti si siano visti arrivare dei messaggi minatori sul fatto che la loro cintura non fosse sicura. Qualcosa del tipo “abbiamo il controllo del tu c***o”. Di conseguenza si capisce bene come i propri genitali siano in pericolo in quanto “gestibili” da un hacker in quel momento.

Cosa succede se qualcuno decide di non farti usare più i tuoi genitali?

All’inizio è scattato il panico tra i clienti di questa cintura di castità hi tech. Solo poco dopo i bug trovati dagli hacker all’interno dell’app di gestione della cintura sono stati risolti. In merito ci sono due teorie ad oggi. C’è chi dice si tratti di un vero e proprio attacco hacker in piena regola, chi invece sostiene che si tratti di un test avviato dalla stessa azienda per testare la sicurezza di Cell Mate.

Il mondo della tecnologia, sempre più presente anche in realtà inimmaginabili, nn smetterà mai di stupirci. Non è escluso che fra qualche anno esca una cintura di castità che si sblocca solo con il face id (riconoscimento facciale), in quel caso il problema potrebbe essere la somiglianza tra i genitali e la faccia in quanto di facce di c***o in questo mondo ne siamo pieni, la mia per prima.

Hacker sequestrano il pene dei clienti di una cintura di castità hi-tech