È successo, un Italiano è risultato positivo al test del Coronavirus.

Tommaso Santo, camionista da 20 anni sulla tratta Italia-Cina e da sempre accanito fedele di Padre Pio, poiché dice di averlo visto e subito dopo di averlo creduto, da circa una settimana è ricoverato all’ospedale Casa sollievo e relax da sofferenza e atti impuri.

Inizialmente sembrava essere un semplice raffreddore, di quelli che prendi quando dimentichi di dire la preghiera la sera o di comprare il calendario nuovo del tuo santo idolo. Invece il raffreddore si è rivelato presto qualcosa di molto più grave. Dopo i primi test il risultato non ha lasciato scampo:

Positivo al coronavirus.

Dopo aver realizzato la situazione, Tommaso ha deciso di dare sfogo alla sua delusione denunciando Padre Pio per “millantata protezione”.

Le ragioni della sua denuncia sono semplici: come camionista attrezzato di calendari, maxi adesivi e ricordini volanti, tutti dedicati a Padre Pio, si aspettava un trattamento di riguardo come fedele di un certo livello e invece è stato trattato come un bacia rosari qualsiasi.

Rivoltosi all’avvocato Luca Cerchio in Lega, appartenente all’ordine della Sacra Ruota, ha presentato formale denuncia presso il tribunale di San.Giovanni Rotondo che inizialmente non ha aveva accolto la pratica in quanto inviata in semplici fascicoli di carta senza nessuna placcatura in oro.

Nella lettera, Tommaso dichiara:

<<Dio solo sa quante volte ho difeso Pio dagli attacchi di quelli che lo prendevano in giro, quante volte ho preferito portare in giro la sua immagine al posto del Santo o del Papa di turno, pensando che come lui nessuno poteva proteggermi. Proprio per questo ero anche andato a S. Giovanni Rotondo a farmi benedire l’intero camion benedicendo anche il liquido del radiatore. Per cosa poi? Per essere trattato come uno qualunque? Non ci sto, mi ha ingannato e ora voglio indietro i miei anni di fede. Cercherò di credere di più in me senza affidarmi ad altri, che siano santi o meno. Questa però Padre Pio me la deve pagare, non importa se ha le mani bucate, se le metta in tasca e trovi qualcosa anche per me>>

Il camion di Tommaso Santo. Fonte: Padre Pio Facebook

Parole di rabbia, offensive e senza un fine di cattiveria ma solo di sfogo. Non è mancata però la risposta dall’ufficio stampa di Padre Pio:

<<La fede aiuta gli ultimi. Adesso che senza il tuo lavoro e la tua salute perderai tutto, Padre Pio potrà aiutarti. Gli ultimi saranno i primi, il solo problema è che quando finisce la gara morirete tutti comunque.>>