Avete mai pensato che i cartoni animati abbiano uno scheletro sotto il loro corpo colorato e fantasioso? Io sinceramente mai, eppure non è un pensiero alieno. C’è però chi oltre ad averci pensato ha fatto anche di più.

Si chiama Filip Hodas, vive a Praga, ed è un artista del 3d che ha saputo “donare” uno scheletro a diversi personaggi dei cartoni.

Titti

Nel vedere le sue opere finite c’è da rimanere di stucco. La cura dei particolari, l’attenzione alle forme e alle proporzioni e la tetra somiglianza ai personaggi veri fanno delle sue opere qualcosa che si potrebbe realmente scambiare come un “cranio vero”.


Stupisciti, Divertiti e Ispirati sempre.
Scegli dove seguirmi:


Minnie

L’autore per realizzare queste illustrazioni ha dovuto osservare molto attentamente dei crani veri, sia umani che animali. Dare un risultato quanto più credibile è un’obbiettivo primario quando si realizzano opere del genere, sopratutto se tra le mani hai una bravura esagerata con l’arte del 3d e ogni opera che fai deve confermare in bellezza e complessità lei stessa e la precedente.

Braccio di ferro

Il talento di Filip, oltre a quello artistico e tecnico, è stato riuscire a ricreare le parti in più dei personaggi, come il mento di braccio di ferro o le orecchie di topolino. Non è semplice indovinare le proporzioni e sopratutto creare quel pezzo di cranio che in realtà non esiste, anzi, in natura non esiste.

Spongebob

La ciliegina sulla torta sta nel fatto che ogni cranio è allegato al nome della specie che rappresenta (nome di fantasia dato dall’autore) e dalla data in cui il personaggio è andato per la prima volta in onda.

Zio Paperone
Pippo

Complimenti a Filip per tutto ciò. Se volete continuare a stupirvi con le sue creazioni, seguitelo su Instagram, basta un clic qui.


Se condividi questo contenuto dono 0,01€ ad un'associazione di beneficenza.
Ti invito a scoprire tutto sulle #condivizioni >