Segui Novabbe.com anche su:

Una delle cose che fa più ridere in questi ultimi tempi è il fatto che molti si lamentano di come il mondo stia cambiando, attribuendo i cambiamenti alla tecnologia e alle nuove generazioni, non accorgendosi di fatto che di cambiamenti assurdi ve ne erano già in atto molto prima del nuovo millennio. Un esempio potrebbero essere le diete, strumento diffuso, ricercato e remunerativo (per i professionisti) usato dall’uomo per perdere peso.

Cosa c’è di più chiaro nel dimostrare il benessere di una società se non contare quante persone fanno o vorrebbero fare una dieta? Passare dalla fame del dopoguerra al trovare un modo per mangiare di meno è uno dei cambiamenti più silenziosi e ben accetti che ho mai visto.

Le diete possono essere qualcosa di molto pericoloso e andrebbero fatte sempre sotto una stretta sorveglianza da parte di personale specializzato. Improvvisare una dieta può significare andare incontro a conseguenze talmente gravi che dovrete trovare un medico che sappia improvvisare nel dirvi che va tutto bene.

Tra le diete pericolose c’è la Dieta della Tenia

dieta con i vermi

Ma in cosa consiste la dieta della tenia? Nel mangiare di proposito qualcosa che contenga quello che diventerà nel nostro corpo il celebre “verme solitario”.




Non a caso è uso comune, e ironico, dire “hai il verme solitario” quando si vede una persona sempre magra nonostante mangi in abbondanza.

Ingerire una Tenia non è difficile, fa solo senso. Basta fare cose come mangiare carne cruda o cibi che contengano le uova di tenia, come molti tipi di pesce mangiati crudi, appunto. Puoi ingerire uova di Tenia anche entrando in contatto con delle feci infette dalla stessa, comodamente.

Ecco un’invitante testa di Tenia

Nell’ambito della medicina esistono anche le pastiglie di Tenia che contengono essenzialmente le teste del verme che, una volta ingerite, cresceranno fino a formare una Tenia intera.

Una volta ingerita la Tenia potrà crescere nel nostro corpo arrivando a delle lunghezze incredibili per un verme del genere. La Tenia sarà un parassita silenzioso che si nutrirà di ciò che ingeriamo, aiutandoci in un certo senso a “dimagrire”.

Questo è il ridicolo lato positivo. Quello negativo è composto da dolori addominali, vomito, diarrea, costipazione, stanchezza e altro ancora. Perché va bene che aiuta a dimagrire, ma non bisogna dimenticare che si tratta pur sempre di un verme e tra l’altro non è neanche addomesticato, potrebbe andare a finire ovunque con conseguenze gravissime.

Ecco la Tenia fotografata mentre fa la sua figura da parassita

“Ci siamo evoluti per avere i vermi. La loro presenza può avere conseguenze negative ma forse esiste un aspetto positivo che possiamo sfruttare per nuove terapie contro le allergie”, ha spiegato alla BBC Jan Bradley, parassitologa dell’Università di Nottingham.

E comunque una tenia è sempre meglio di quel famoso parassita che si sostituisce alla lingua del povero malcapitato, mangiando tutto dalla fonte.

Fonte: oggiscienza.it