“The Ducktators” il cartone del 1942 con Mussolini e Hitler in versione anatre.

117

Se amate i cartoni animati e la storia sappiate che state per vedere qualcosa di eccitante: una puntata di Looney Tunes del 1942 dedicata ai dittatori dell’asse di ferro (Hitler, Mussolini e Konoe).

È straordinario vedere come la propaganda americana dell’epoca fosse capace di lanciare un messaggio in modo neanche troppo celato ma sopratutto efficace. In un cartone animato della durata di meno di 10 minuti sono riusciti a raccontare la situazione politica del mondo durante la seconda guerra mondiale.

Il riassunto è certamente pendente verso la vittoria dell’America (cosa che poi si realizzò a tutti gli effetti), ma la cosa bella è come gli autori scelgono di raccontare la situazione.

Tutti e tre i dittatori sono delle anatre (in pieno stile stile Looney Tunes) e la caricatura riuscita meglio, nonché criticata di più a livello umoristico, è Mussolini. Viene presentato come un’anatra praticamente sola con un pubblico composto da un solo pulcino costretto ad applaudirlo.

Indubbiamente viene da pensare che quando c’era lui le anatre tremavano dalla paura.

Nel cartone animato l’America è rappresentata dalla colomba della pace che stufa dei casini che stanno avvenendo nel mondo prova a fermare i dittatori ricevendo in cambio il fatto di essere calpestata da questi.

Una volta persa la pazienza decide di reagire con violenza e mettere i dittatori al loro posto, ovvero col capo tagliato e appesi a un muro. Diciamo che il messaggio “pane al pane vino al vino” era abbastanza chiaro anche all’epoca.

Il cartone animato finisce con la colomba America che spiega ai suoi cuccioli di essersi ritrovata in guerra e di aver fatto una scelta alternativa a quella di correre dalla paura, affrontando i nemici a muso duro. Per concludere, ecco che arriva il vero messaggio della propaganda americana dell’epoca: Per vincere, compra le obbligazioni e i francobolli americani.

Semplice, chiaro, americano.

La voce dell’anatra Mussolini e il suo modo di fare sono perfetti. Ai tempi gli Americani ci perculavano divinamente per questi aspetti, come dargli torto alla luce dei fatti?

L'Italia è un paese talmente libero che la volontà di essere un coglione puoi chiamarla diritto Condividi il Tweet
Clicca sul banner e scoprilo