Vuoi una curiosità a caso? Clicca qui

Se non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace, ti sei mai chiesto cosa ti piace fuori dalle cose che tutti pensiamo siano belle?

Pubblicità

La bellezza in una società basata sull’apparenza è una vera e propria condanna. C’è chi la vive come una bella condanna, da rinnovare ogni giorno assieme al bagaglio di paure e di ansie che porta, assimilando sempre di più l’idea che la bellezza sia uno standard raggiungibile attraverso il trucco, la moda, lo stile, la cura della pelle.

Ma ci pensate mai a quanto reputiamo belli i nostri nonni ad esempio? Eppure le rughe, la pelle che cade, l’abbigliamento non proprio aderente e sexy non fanno delle persone anziane dei manichini perfetti. Allora perché pensi siano belli i nonni? Perché con gli occhi li guardiamo e basta, il resto lo facciamo fare a cuore e cervello. I nonni, per noi nipoti, sono belli perché in loro vediamo prima la persona e poi tutto il resto, prima il contenuto e poi la confezione.



Sopracciglia folte e baffetto cresciuto. Eldina, la ragazza che da quando non si rade più è felice
Eldina Jaganjac

Lei è Eldina Jaganjac, un’insegnante Danese di 31 anni che ha deciso di dire basta all’obbligo di “dover essere donna” nell’aspetto. Questo non significa che è diventata un uomo ma, al contrario, che ha saputo scoprire la sua femminilità pura con un gesto coraggioso e utile nella vita.

A Marzo 2020 ha deciso che avrebbe detto basta ai ritocchi alle sopracciglia, alle cerette sul baffetto e ai capelli tinti, basta a tutti gli standard che una donna deve sempre seguire in confronto a un uomo che, senza alcun problema, può tranquillamente alzarsi la mattina e uscire di casa senza pensare a quanti peli ha sul corpo.

Pubblicità

Dopo qualche mese le sopracciglia hanno preso il sopravvento e si sono unite, dandole un’aspetto da Frida Kahlo niente male, il baffetto non è restato a guardare ed è cresciuto anche lui. Ecco il suo aspetto dopo che ha lasciato che il suo corpo si mostri bello al naturale.

Sopracciglia folte e baffetto cresciuto. Eldina, la ragazza che da quando non si rade più è felice

I suoi occhioni sono l’espressione della femminilità, le lentiggini sul naso poi le danno una nota di dolcezza sul viso davvero notevole. Ma cosa ha portato questa scelta radicale? La felicità della verità, ovvero conoscere finalmente la verità sulle persone che la circondano.

Eldina ha infatti notato come molti la giudicassero solo per il suo aspetto, superficialmente. Ha notato come alcuni le fissano le sopracciglia come fossero un terzo occhio, come altri si sentano in diritto di giudicare e criticare pesantemente la sua scelta.

Sopracciglia folte e baffetto cresciuto. Eldina, la ragazza che da quando non si rade più è felice

Eldina, grazie alla sua scelta e a tutti i peli sul corpo, è riuscita ad allontanare dalla sua vita le persone nocive, quelle che apprezzavano la sua maschera e non il personaggio. Una scelta coraggiosa che ha portato a un frutto: la consapevolezza.

Adesso Eldina, felice con i suoi peli, è libera di scegliere come trattare il suo corpo, in quanto questa scelta non è un obbligo ma una possibilità. Adesso sa di essere bella anche al naturale, ricorda le persone che la apprezzano al naturale, conosce gli sguardi dei ragazzi che si sono fatti rapire dai suoi occhi e non dal suo essere un manichino. Adesso Eldina è davvero libera di fare una scelta la mattina d’avanti allo specchio.

Pubblicità

Se in questo momento stai pensando a quante volte ti sei sentita obbligata ad adattati ai canoni di bellezza altrui, pensa che il primo passo per cominciare ad essere libera sta in un pensiero: sono bella se mi sento bella, sono una bambola se mi sento una bambola.

Quando ti chiedi come mai non trovi il principe azzurro, pensa se alle feste vai con lo spirito di cenerentola o delle sorellastre Condividi il Tweet
Sopracciglia folte e baffetto cresciuto. Eldina, la ragazza che da quando non si rade più è felice

Grazie Eldina, sei bellissima.

Fonte: Instagram / Youtube.com