La disabilità può essere intesa come una fortuna? Si, se si tiene conto che la fortuna e la sfortuna di fatto sono dei punti di vista. Non esistono concretamente, a decidere infatti cosa sia “fortuna” è la conseguenza di un azione o di una situazione. Se vinci molti soldi puoi essere considerato fortunato, se questi stessi soldi ti portano all’isolamento e alla rovina della tua persona allora sarai considerato sfortunato. Così la disabilità: se hai a disposizione uno strumento come i social, d’un tratto può essere considerata una “fortuna” per ciò che ne consegue.

Lo testimonia la storia di questa gatta. Si chiama Fedja ed è una gatta adottata in Russia. La sua padrona, Natalya Zhdanova, la trovò nel cortile di casa nel 2020, probabilmente reduce da un abbandono.

Fedja, la gatta fortunata ad essere disabile

Fedja aveva una deambulazione problematica e il viso deforme. Non proprio una gatta in salute secondo i canoni comuni.

Natalya decide da subito di prendersene cura. Grazie alla sensibilità umana (che sempre bisognerebbe alimentare senza mai preoccuparsi di una indigestione) Fedja ha trovato quindi una casa. La sua fortuna però è stata sbarcare sui social.

Fedja, la gatta fortunata ad essere disabile
Fedja con una sua versione realizzata molto probabilmente da Wakuneco

Da quando Natalya ha cominciato a pubblicare le foto di Fedja su Instagram, consigliata anche dagli amici, Fedja ha conquistato il cuore di tutti grazie ai suoi occhi storti e al viso schiacciato.

Uno svantaggio, per la quale è stata abbandonata, è diventato un vantaggio. Cosa ha cambiato le carte in gioco? Lo strumento chiamato social. Ecco il concetto di fortuna e sfortuna menzionato all’inizio. quando si ha la capacità di andare oltre all’apparenza, si possono fare molte cose belle anche se inizialmente incomprese. Un esempio perfetto è stato il dott.Couney con i bambini resi “spettacolo” per poi essere salvati grazie alle incubatrici.

Fedja, la gatta fortunata ad essere disabile

In merito a questo tema consiglio una lettura:

Fedja, la gatta fortunata ad essere disabile

Fonte: Instagram