Nel 1988 una giovane mamma cinese, Zou Hongyan, si trova in ospedale nella provincia di Hubei. È assieme a suo marito e stanno per vivere una delle esperienze più belle della vita di un uomo, almeno così dicono. Stanno per vedere il proprio figlio per la prima volta.

Zou si prepara a partorire ma nel momento propizio incominciano non poche complicazioni che rendono il parto un vero e proprio travaglio infernale. Il bambino nasce, ma quelle complicazioni hanno avuto delle conseguenze davvero gravi. I medici scoprono che il bambino ha una paralisi celebrale alla parte sinistra del cervello. A quel punto lo sgomento vince su tutto e tutti.

I medici consigliano alla madre di portare il figlio in una struttura dedicata, rinunciandoci di fatto e abbandonandolo alla sua sfortuna. Con i dottori è d’accordo anche il marito. Zou si ritrova in una situazione di completo vuoto e ciò che la salva è ritrovare se stessa e i suoi valori. Declina l’invito dei medici e divorzia dal marito.

Nel 1988 divorzia per non rinunciare al figlio disabile, oggi studia ad Harvard

Passano gli anni e Zou onora la sua scelta sacrificando completamente la sua vita per il figlio, arrivando a fare fino a 3 lavori contemporaneamente, così da essere indipendente e forte economicamente. Le sue giornate sono all’insegna del figlio e basta. Quando finisce di lavorare torna a casa e comincia a fare esercizi con il figlio, affinché recuperi il recuperabile.

Nel 1988 divorzia per non rinunciare al figlio disabile, oggi studia ad Harvard

Non si stanca mai, non ha motivo per farlo. Ama quello che ha scelto e niente minerà la sua voglia di innalzare il figlio ad un livello in cui da solo, o circondato di persone senza fede, non sarebbe mai arrivato.

Gli anni passano e Zou riesce a mandare a scuola il figlio, seguendolo sempre e costantemente nella sua crescita, sacrificando il suo tempo affinché il tempo, per il figlio, non sia un terribile sacrificio.

Nel 1988 divorzia per non rinunciare al figlio disabile, oggi studia ad Harvard

Zou riesce a iscrivere il figlio all’università e lui per premiarla si laurea all’università di Pechino con una laurea in Scienze e Ingegneria. Il risultato è già enorme di suo e basta ed avanza come risposta all’ex marito, che in fondo ha l’unica colpa di aver ceduto alla paura e non aver avuto abbastanza speranza.

Nel 1988 divorzia per non rinunciare al figlio disabile, oggi studia ad Harvard

Ad oggi, Ding Ding, sta continuando la sua carriera universitaria ad Harvard. Quando sacrifichi la tua vita ed ottieni un risultato così, la morte e la sfortuna “può accompagnare solo”

L’ostinazione è la vera fortuna nella vita. Solo chi ci crede davvero e ci prova di continuo si da una possibilità, gli altri si arrendono al fatto che la loro resa si chiami sfortuna.

Fonte : scmp.com

A questo mondo però, come esistono persone incantevoli come questa mamma, ne esistono altre che ci saremmo evitati tranquillamente. Guarda il video del mendicante che si finge invalido e viene scoperto, e umiliato, d’avanti a tutti.

Unisciti al canale Telegram o Iscriviti al canale Whatsapp