Ángela Burón è un’artista digitale davvero particolare. Le opere che state per vedere sono frutto della sua creativa e anche un po sinistra fantasia. Quella del corpo umano sembra quasi un’ossessione che, in fondo, non crea danni. Nessuna rappresentazione di corpi mutilati con violenza, effetti horror e splatter, solo delle visioni di corpi “nuovi”.

Figure composte da corpi umani

Queste immagini danno un senso di naturalezza davvero inquietante, i soggetti sembrano esistere realmente e posare per la fotografa senza nessun imbarazzo, interpretando pose e sposando ambienti che tanto sanno di un servizio fotografico molto fashion.

Figure composte da corpi umani

Ángela Burón attraverso le sue opere rende omaggio al corpo ( femminile in quasi tutti gli scatti ) e alle sue forme senza cadere nell’erotismo scontato. Vi consigliamo di visitare il suo account su Flickr per perdervi tra le fantasie digitali e visioni di Angela. Trovate i suoi lavori qui.

Figure composte da corpi umani

Se cercate qualcosa di simile, date un’occhiata alle opere ipnotiche di Rob. Quasi stesso concetto, solo che lui utilizza i corpi per intero e non in parti. Le sue composizioni sono poi meno sinistre e più poetiche.

Fonte : https://www.flickr.com/photos/040710/

Figure composte da corpi umani
Figure composte da corpi umani
Figure composte da corpi umani
Figure composte da corpi umani
Figure composte da corpi umani
Figure composte da corpi umani
Figure composte da corpi umani
Figure composte da corpi umani
Figure composte da corpi umani
Figure composte da corpi umani
Figure composte da corpi umani