Telegram si sta rivelando un’applicazione utile praticamente a tutto e a tutti, forse per questo non è ancora diffusa come meriterebbe. Le cose migliori tendono ad avere difficoltà a emergere in un mondo intasato da prodotti (e applicazioni) spazzatura.

Vi ho parlato più volte di Telegram e del perché è un’applicazione che dovresti scaricare. Per rinfrescare la memoria ecco i titoli precedenti:

7 motivi per usare Telegram al posto di Whatsapp e pentirti di non averlo fatto prima
Telegram, ecco come scaricare gratis (ma illegalmente) le serie tv su Netflix
Come scaricare musica sul telefono facilmente e senza usare app strane

Scopri #vogliofareloyoutuber, le mie riflessioni in formato video

Oggi vi svelerò come riuscire a far crescere il vostro canale Telegram gratuitamente

Esistono i 3 modi più usati per portare persone sul proprio canale:

Pagando i canali più grandi.

Un metodo semplice, efficace, veloce ma molto costoso e a tratti rischioso. Sostanzialmente si contattano gli admin di canali molto grandi (solitamente conviene fare promozione su canali dai 10.000 utenti in su) e si chiede quanto vogliono per pubblicare un annuncio promozionale che porterà al vostro canale. I canali davvero grandi hanno spesso un listino prezzi chiaro e fisso, per trovarlo provate a contattare gli admin o girate nella descrizione del canale.

Oltre ad essere un metodo costoso (i prezzi viaggiano intorno a 7€ per ogni ora di pubblicazione in media) bisogna stare attenti ai canali che si scelgono. Un canale fuori tema o con un sacco di utenti fake si rivelerà sicuramente una perdita di tempo e denaro. Per evitare fregature controllate sempre bene il tema e i post del canale dove volete pubblicizzarvi, inoltre guardate le visualizzazioni dei post, se un canale ha 10.000 utenti ma un post pubblicato da 5 ore fa solo 100 visualizzazioni, allora c’è un problema, molti di quegli utenti potrebbero essere fake, se invece lo stesso post fa 2000 visualizzazioni minimo, siete sulla strada giusta.


Partecipando alle “liste” sponsor

Le liste sponsor altro non sono che vere e proprie liste di canali che vengono pubblicate nel medesimo momento su tutti i canali partecipanti, così da creare un vero e proprio “giro di follower” tra i canali partecipanti che a loro volta cresceranno quasi in modo omogeneo. Una soluzione si gratuita ma di difficile gestione in alcuni casi in quanto sono organizzate interamente da utenti ed è richiesta una particolare attenzione alle vicende in fase di costruzione della lista. Bisogna stare attenti, prenotarsi in tempo seguendo costantemente i gruppi dove si organizzano e conoscere bot di programmazione dei post come Channel Help (@chelpbot).

Le liste sono quindi una soluzione si gratuita, ma difficilmente accessibile e articolata nella gestione, non proprio la cosa più raccomandabile se si è nella fase dei primi passi su Telegram.

Gli scambi reciproci di sponsor

La soluzione gratuita, semplice e accessibile sono gli scambi sponsor tra canali. In pratica si contatta direttamente il canale interessato e ci si mette d’accordo su quando pubblicare le reciproche pubblicità sui canali. Uno scambio alla pari vero e proprio.

Una regola importante da tenere a mente per quanto concerne gli scambi sponsor è il tempo. È buona educazione dare la disponibilità del proprio canale per almeno 8 ore (io solitamente preferisco le ore notturne). Nel mio caso rendo disponibile il canale di novabbe.com dalle 22 alle 10 del giorno dopo, ben 12 ore, così da esser sicuro di non peccare e avere molti canali pronti a chiedermi lo scambio reciproco.

Il funzionamento è semplice. Basta preparare un’immagine e un testo che inviti gli utenti a scoprire il canale. Per farvi un esempio vi posto l’annuncio che sto usando in questo periodo:

È molto importante studiare una grafica accattivante che sappia attirare l’attenzione dell’utente. Su Telegram l’uso delle emoji è molto gradito se usate bene.

Ma dove trovare canali simili al proprio e come organizzare degli scambi reciproci in modo massiccio?

Ecco che arriva in aiuto un bot davvero formidabile: Sponsor bot (@sponsorbot)

I bot di Telegram altro non sono che “piccoli programmi” all’interno della stessa app in grado di automatizzare delle funzioni, aiutandoti quindi a fare di tutto, in questo caso Sponsor bot penserà a gestire gli sponsor reciproci organizzandoti un calendario e mettendoti in contatto con altri admin di canali.

Per iniziare ad usarlo la procedura è abbastanza semplice e ad aiutarvi ci saranno le istruzioni scritte passo passo sul bot. L’unica cosa che dovete fare è andare su https://t.me/sponsorbot o cercare @sponsorbot direttamente su Telegram e avviarlo.

Clicca sull’immagine per andare direttamente sul bot

Vi chiederà di essere inserito come amministratore del vostro canale. Questo è un passo fondamentale perché altrimenti come farebbe a gestirlo. Inseritelo quindi come amministratore aggiungendo @sponsorbot e subito dopo prendete qualsiasi post del vostro canale e “inoltratelo” su sponsor bot, in questo modo avrete collegato il canale al bot. Questa è una procedura standard per tutti i bot.

Cosa fare prima di ricercare canali con cui fare sponsor reciproci?

L’unica cosa da fare prima è preparare il vostro annuncio. In questo modo quando chiederete lo sponsor a qualcuno sceglierete l’annuncio da mandare e l’altro canale potrà visualizzarlo prima, cosa molto gradita in quanto evita di pubblicare immagini o messaggi non adatti. Solitamente in pochi controllano il “messaggio sponsor”, prevenire però è sempre meglio che curare. Se non create il vostro “messaggio sponsor” non potrete andare avanti.

Quali sono le funzioni vantaggiose del bot è perché conviene usarlo?

Il calendario eventi è comodissimo, potrete sempre tenere traccia degli sponsor richiesti e quindi evitare di pubblicarne due lo stesso giorno

La ricerca dei canali per categoria, numero utenti o nome vi renderà la vita facilissima nel cercare i canali adatti al vostro.

La funzione “autofill” è una figata pazzesca. In pratica automatizza ancora di più tutto il procedimento. Vi basterà impostare il “messaggio sponsor”, dire a che ora volete fare sponsor e specificare le categorie di canali adatte o meno al vostro. Questa funzione troverà per voi i canali adatti e una volta selezionati vi dirà direttamente il primo giorno disponibile per lo sponsor, considerando il vostro calendario e quello del canale scelto.

Una funzione comodissima dell’autofill è l’intervallo. In questo modo infatti, quando avrete fatto sponsor con un canale potrete decidere di averlo tra i suggeriti dopo 3 settimane (come ho fatto io) così da non promuoversi sempre sui soliti canali e risultare ossessivi.


Una volta accordati gli sponsor il bot pubblicherà in automatico gli annunci su entrambe i canali nel giorno e nell’ora previsti, provvedendo poi a cancellare l’annuncio una volta finite le ore di promozione. Comodissimo.

La notte andate a letto con un annuncio e un numero di utenti e la mattina vi svegliate con lo stesso annuncio cancellato e con gli utenti aumentati (se avrete fatto i bravi), avete praticamente un segretario virtuale a vostra disposizione.

Si ma quanto costa?

Nulla, è gratis. Almeno per gli utenti che hanno un canale fino ai 2000 utenti, da li in poi il costo è ridicolo: solo 50 centesimi all’anno per canali dai 2000 ai 7000 utenti e 1€ per i canali con più di 7000 utenti.

Il costo è dovuto dalle spese di gestione e mantenimento del server dove il bot è ospitato ed è davvero ridicolo in quanto se pensate che una promozione a pagamento (il primo metodo descritto) potrebbe costarvi minimo 10€ e portarvi pochi utenti, mentre con lo scambio sponsor guadagnerete utenti per tutto l’anno, gratuitamente.

Esiste anche chi accetta di fare sponsor a utenti, ovvero vi faranno pagare un tot per utente acquisito. Sappiate che questo tot difficilmente scende sotto 10 centesimi di euro, questo significa che con il costo di un intero anno di Sponsor bot comprereste solo 5 utenti.

Volete sapere quanti utenti ho guadagnato in soli 15 giorni di sponsor bot? Più di 200. Capito adesso la figata?

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.