Vuoi una curiosità a caso? Clicca qui

I soldi non fanno la felicità, possederne tanti senza obbligatoriamente usarli forse si. Sono tanti gli esempi che tendono a confermare questa teoria. Ogni piccolo paese in Italia ad esempio ha sempre quello che è sì ricco ma molto avaro, come la buonanima di Paoluccio P. Colui che tende a vivere una vita di privazioni economiche continue, fino ad arrivare a non spendere nulla che non sia per qualcosa di cui alimentarsi per necessità. Con tanto di banche che ringraziano.

Pubblicità

Tra i milionari che vivono come poveri nella storia ce ne sono due che sono diventati nel nord America: Maurice e Harrold, King.

Originari inglesi, i due fratelli sono stati portati nel Nord America dopo il trasferimento dell’intera famiglia che acquistò inizialmente una proprietà terriera davvero enorme forte della sua solida situazione economica.

I due fratelli sono nati nel 1897 (Maurice) e nel 1899 (Harrold). Una volta arrivati in America i fratelli decisero di restare nelle terre acquistate dai genitori con l’intenzione di comprare sempre più terre e allargare il proprio “impero” terriero.

Durante la grande depressione, Maurice e Harrold vivevano nel loro ranch tranquillamente, guardando da lontano i problemi che stavano affliggendo l’economia in tutto il mondo. Mentre migliaia di persone si ritrovavano a vivere di poco, loro erano già abituati a farlo. Dovettero rinunciare inizialmente alla corrente elettrica e ad altri lussi, cosa che gli fece entrare in un tunnel di essenzialismo dalla quale non uscirono più.

Pubblicità

fratelli maurice e harrold

Vivevano senza elettricità, senza comfort, senza spendere nulla nonostante dopo la grande depressione l’economia si stesse riprendendo velocemente e di conseguenza i proventi avuti con i prodotti delle terre del ranch aumentavano. Stavano man mano diventando sempre più ricchi, ricchezza che però usavano per comprare sempre più terreni confinanti.

Alla loro morte erano i padroni di uno dei ranch più grandi d’America. Solo il terreno coltivato valeva più di 6 milioni di dollari ed erano in tanti a volerlo comprare. I fratelli hanno difeso la loro terra con la loro ricchezza.

Il loro stile di vita era un passo oltre il semplice esser essenziale. Su di loro i racconti di fantasia erano smisurati, tutti amavano parlare di loro e della loro vita poverissima nonostante i milioni accumulati nel tempo e fermi in banca.

Un esempio di avarizia o parsimonia, a seconda di come la volete definire, era quello inerente ai denti. Non volendo pagare un dentista, appena un dente risultava marcio o estremamente dolorante, lo estraevano con la pinza semplicemente. Alla loro morte si ritrovarono infatti con pochi denti in bocca, c’è chi dice ne fossero rimasti tre ciascuno. Parole e leggende.

Fratelli maurice e harrold

La storia di Maurice e Harrold descrive perfettamente il potere dei soldi. Un mezzo che nella vita può e influenza tutto, senza sconti. I soldi sono un valore economico, decidere se inseguire loro o la vita è una delle scelte che più influenzerà la vita che, una volta vissuta, proprio come i soldi, sarà spesa e mai più recuperabile.

Pubblicità

Dopo la loro morte i terreni sono stati recuperati e ad oggi vengono custoditi per l’uso che i fratelli ne avevano sempre voluto fare: coltivarli.

Avere tanti soldi comunque non significa per forza volerli sprecare, un esempio sono le utilitarie preferite dai milionari.

Info: https://www.shootinthebreeze.ca/

Segui Novabbe.com su Telegram | Facebook | Twitter | Youtube | Instagram