Si lo so, dopo aver letto il titolo di questo contenuto starete storcendo il muso alla sola idea di mangiare un “gelato alla lumaca“. Faccio due precisazioni che ti saranno utili nel continuare a leggere e nel capire di cosa stiamo parlando.


Esiste il gelato alla lumaca. Lo hanno inventato a Brescia

Prima precisazione. È vero che la sola idea di mangiare un gelato al gusto di lumaca è disgustosa, ma ci hai mai pensato a quali sono gli ingredienti del gelato gusto “puffo” o magari gusto “frozen”?

Seconda precisazione. Il Gelato non è alla lumaca nel senso che le hanno prese, triturate e servite su una cialda croccante. Il Gelato precisamente è alla “bava di lumaca”, un ingrediente che negli ultimi anni sta riscuotendo un successo unico nel settore dell’estetica.

L’idea è venuta a degli artigiani del gelato Italiani, che spaccano come pochi. Li trovate a Brescia, presso il loro laboratorio “La Pecora Nera“.



Esiste il gelato alla lumaca. Lo hanno inventato a Brescia

Ma che sapore ha il “gelato alla lumaca”. Domanda abbastanza banale direi, ma me la sono fatta anche io. Per scoprirlo bisogna attendere che la prima produzione di questo gelato abbia un successo talmente folgorante da avviare la produzione per rifornire più gelaterie possibili in Italia, sperando che tra queste ci sia anche quella vicino casa tua, sempre che tu non abiti nelle vicinanze di Brescia.

Esiste il gelato alla lumaca. Lo hanno inventato a Brescia

Chi lo ha assaggiato dice che sia buono ed effettivamente la vedrei difficile che imprenditori e artigiani così seri mettessero in commercio un gusto che sa di batteri fecali. In fondo in fondo il gelato non è poi così “alieno”. In pratica, la bava di lumaca viene usata in sostituzione dell’acqua nella preparazione del gelato.

Questa preparazione crea la possibilità di giovare dei benefici che la bava di lumaca dona. Puoi curarti ed esplorare nuove frontiere del cibo, con gusto.

Esiste il gelato alla lumaca. Lo hanno inventato a Brescia

Se qualcuno adesso, alla fine di tutto, sta per sparare il solito commento disprezzante è bene che si ricordi sempre una cosa: solo chi osa scopre qualcosa di nuovo. E poi, a pensarci bene, un’idea così originale e fuori dal coro poteva venire solo a uno che apre una catena di gelaterie chiamata La pecora nera.

Chiunque tu sia, hai tutta la mia stima.

Fonte


Dona 1 centesimo in beneficenza (senza chiedere soldi a nessuno) ogni volta che ne condividi i contenuti su Twitter, Telegram, Whatsapp o Messenger. È il primo sito al mondo a farlo. Dall'unione delle parole "condivisioni" e "donazioni" nascono le CONDIVIZIONI.


Mi definisco un menestrello 2.0: vivo parlando di contenuti che stupiscono, divertono e ispirano. Ho creato e curo Novabbe.com (completamente da solo) per questo. Grazie alla mia idea delle Condivizioni aiuto chi ha più bisogno con l'aiuto di tutti e senza chiedere soldi a nessuno. Amo la curiosità, odio l'ignoranza.