Avete presente la classica scena del film poliziesco dove dopo molte ore a cercare il viso di un criminale, viene fuori il classico identikit dalla stampante? Come ve lo ricordate quell’identikit. Dettagliato e bello da vedere? Dimenticatelo e sappiate che anche uno schizzo realizzato davvero male può portare ad un arresto.

Questa è la storia dell’identikit della Polizia più brutto di sempre.

Il protagonista della storia si chiama Hung Phuoc Nguyen e all’epoca dei fatti aveva 44 anni. Il reato contestatogli è quello di furto. In pratica, stando ai testimoni della vicenda, si sarebbe sostituito. un venditore all’interno di un mercato rionale, intascando i guadagni e dileguandosi subito dopo.

Immaginate la scena. Vedete una bancarella con dei clienti che girano attorno in cerca di informazioni e del titolare e senza pensarci due volte vi ci fiondate fingendovi di essere il proprietario della bancarella. Stringete affari con i clienti e con velocità intascate il prezzo dell’articolo e andate via di corsa, come se niente fosse. Sembra che Hung Phuoc Nguyen lo abbia fatto davvero e quando il titolare della bancarella è tornato alla sua postazione ha chiesto ai presenti cosa fosse successo.

Essendo avvenuto il tutto sotto la luce del sole, tra i testimoni era presente un uomo in grado di dare una descrizione fisica del ladro. Bene, questa descrizione è stata rappresentata con un disegno a dir poco stilizzato, per non dire brutto.

Hung, l'uomo arrestato grazie all'identikit più brutto di sempre
L’identikit ufficiale con accanto la foto della persona arrestata poiché associata ad esso.

Nonostante il disegno sia abominevole, è bastato per dare agli investigatori della polizia della Pennsylvania il giusto input per arrivare all’arresto del sospettato. Questo perché era si brutto nella realizzazione, ma proprio gli elementi del viso disegnati in modo esagerato, gli occhi piccoli, gli zigomi enormi e tutto il resto, hanno portato a concludere che il colpevole fosse proprio Hung Phuoc Nguyen.

In questo caso il disegno è stato più che deriso online, un po come quando la polizia dovette ritirare una foto segnaletica tante le offese gratuite che stava ricevendo per l’aspetto. Oppure quando il sospettato disse alla polizia che si sarebbe consegnato solo se avessero raccolto like sulla sua foto.

Tutto questo non sarebbe successo se la legge sulle persone brutte fosse in vigore in tutto il mondo. Scherzi a parte, per fortuna non esiste più una legge simile.