Questa è la storia del seduttore più comodo e pantofolaio, almeno fino ad ora. Immaginate di voler trovare l’amore della vita ma di non avere voglia di cercarlo, quante probabilità avreste di trovarlo? Pochissime. Se invece qualcuno al posto vostro si occupasse di sedurre per voi? Questo è ciò che deve aver pensato Aleksandr Zhadan quando ha riflettuto se usare o meno l’intelligenza artificiale come aiuto alla sua campagna di seduzione.

Aleksandr ha scelto come piattaforma sulla quale cercare l’anima gemella la famigerata Tinder.

Collegando l’intelligenza artificiale alla chat di Tinder, è riuscito a chattare con circa 5000 ragazze contemporaneamente.

Usare l'intelligenza artificiale per chattare con 5000 ragazze su Tinder. La storia di Aleksandr Zhadan
In foto Aleksandr Zhadan

Questo ovviamente, oltre a farlo sembrare Dio che risponde alle mail nella scena di “Una settimana da Dio”, ha creato dei problemi non da poco.L’intelligenza artificiale era stata programmata per rispondere seguendo più o meno il pensiero di Zhadan, un po come succede sul sito con la quale chattare con Padre Pio.

Escludendo il lato divertente e allo stesso tempo desolante, se si pensa a una persona che sta rispondendo a un robot letteralmente buttando via il suo tempo in illusione, questa idea non ha mancato di creare qualche problema. Uno tra i tanti è stato il non ricordarsi perfettamente gli appuntamenti dati alle ragazze.

È capitato infatti che l’intelligenza artificiale abbia dato un vero e proprio appuntamento ad una ragazza su Tinder, dimenticandosi poi di averlo fatto.

Aleksandr si è accorto del problema solo quando la ragazza gli ha scritto per sapere se sarebbe venuto o meno all’appuntamento.

L’amore è seduzione e quest’ultima è qualcosa di lontano dall’essere piatto e freddo come il cuore di un’intelligenza artificiale, fino ad ora. Per questo nonostante la miriade di persone con la quale si è ritrovato a chattare, poche sono state le conclusioni effettive o i contatti presi al di fuori del social.

Quando si seduce si deve dire qualcosa di interessante, argomentare, ascoltare, essere desiderabili. Cose che oggi sono difficili da far emulare a un’intelligenza artificiale, sopratutto viste le limitazioni esistenti (e meno male da una parte).

Usare l'intelligenza artificiale per chattare con 5000 ragazze su Tinder. La storia di Aleksandr Zhadan
L’amore porta lontano. Illustrazione di Tang Yau Hoong

Nonostante questi bug, Zhadan afferma di aver incontrato l’amore della sua vita, Karina Vyalshakaeva, nel 2022.

Si, qualora te lo stai chiedendo, anche Karina era nella lista delle donne contattate con l’intelligenza artificiale. Quando Karina ha saputo di questa storia sembra non l’abbia presa proprio benissimo. Sapere di aver parlato, almeno all’inizio, con un robot deve essere destabilizzante quando il discorso riguarda il proprio cuore.

Se tutto questo vi sembra strano o confuso, sappiate che esiste anche chi ha scelto di fidanzarsi con l’intelligenza artificiale. Se invece preferite la classica seduzione, esiste ancora chi attraverserebbe il mondo in bicicletta solo per trovare l’amore.

Fonte: futurism.com