Seguimi su Facebook

L’arte è energia fin da piccoli, quando si è particolarmente portati, mostra tutta la sua potenzialità liberandosi di continuo dalle mani del fortunato bambino che la mette in pratica con disegni e creazioni.

Joe Whale di questa energia sembra ne abbia da vendere. È un bambino di nove anni che a scuola ha fatto discutere di se per la sua mania del disegno. Nonostante la sua buona condotta, Joe non riusciva proprio in classe a trattenersi dal disegnare, così riempiva fogli di carta durante la lezione senza lasciarsi scappare ogni fortuita occasione di riempire la lavagna, lasciando i suoi disegni da cancellare per la lezione dopo.

Questo comportamento, continuato e senza sosta, ha preoccupato un po gli insegnanti facendo si che si attivino affinché Joe trovi il miglior modo di sfogare la sua vena artistica. L’insegnate di arte di Joe, impressionata dalla sua fantasia nel disegnare quelli che vengono chiamati Doodle (letteralmente significa scarabocchio in inglese), chiede il permesso ai genitori di pubblicare i disegni su Instagram. Una volta fatto, un ristorante nelle vicinanze, rimasto folgorato dai disegni, chiede se il bambino è disposto a disegnare la sua parete più grande, tutta e senza limiti.

La famiglia accetta e il piccolo Joe Whale passa dall’avere una passione ad avere una missione: disegnare. Il risultato dei suoi doodle è spettacolare, potrebbero riempire qualsiasi cosa e sembrare sempre perfetti e originali. Il fatto che lui abbia 9 anni poi è la ciliegina sulla torta.

Lasciate sempre che i bambini siano liberi di esprimersi. Quando ci si risparmia dallo sgridarli con quel “non si fa” di troppo, in quel momento forse ci si rende conto che in realtà hai solo dimenticato come “si fa”.

Joe Whale doodle

Fonte: Instagram