Sapete qual’è il momento esatto della vita in cui si diventa vecchi? Quando ci si sente tali, accettando il pensiero di esserlo.

Se avete una spiegazione diversa vi invito e rifletterci bene sopra. Per la maggior parte delle occasioni la vita ci stupisce quando non lo prevediamo, come ad esempio nei casi di urgenza dove ci ritroviamo a scoprire una resistenza al dolore in primis e una forza di azione davvero notevoli. Se vi prefissate di fare un viaggio probabilmente lo rimanderete fino a scordarvi di volerlo fare, se un viaggio è il modo di raggiungere un affetto che sta male, si parte da subito. La differenza la fa la motivazione e la decisione.

Ecco perché si invecchia quando lo si decide e non quando la vecchiaia “arriva”. Tutto accade perché ad un certo punto della vita la mancanza di energie naturale trova il suo ambiente ideale nella voglia di ozio e nel pensiero comune che “grandi” voglia dire “deboli”, almeno sull’aspetto fisico.

Non invecchiare quindi è facile, basta non smettere mai di amare quell’energia primitiva e infantile che abbiamo dentro, accettando che la stanchezza del corpo è un fattore con una buona percentuale di convinzione e una percentuale di dolore vero, portato da muscoli e ossa che cominciano ad avere dei “limiti”.

Scopri #vogliofareloyoutuber, le mie riflessioni in formato video

Come capire quali sono i limiti e batterli? Puntandogli una spada contro, chiamata volontà, e tenendoli sempre a bada.

Johanna Quaas è la ginnasta più anziana del mondo e a vedere i suoi video sembra una specie di alieno in quanto fa davvero strano assistere ad una persona di quell’età che compie numeri ed evoluzioni che sembrano appartenere più ad una beata gioventù.

Johanna però non è un alieno, ma una persona esattamente come te, con una differenza probabilmente: lei non ha mai pensato di essere sul punto di smettere data l’età. Ad aiutarla in questo pensiero credo siano stati gli allenamenti che nella vita non ha mai smesso di fare.

Ginnasta sin dalla gioventù, ha dedicato tutta la sua vita all’arte del corpo, formando atleti e scrivendo anche un libro sulla ginnastica. Johanna si sveglia ogni mattina e guardandosi allo specchio riconosce in quelle rughe il risultato di un’esperienza in corso, non il risultato finale.

Johanna ha deciso di non sentirsi mai vecchia sul lato fisico perché ha scoperto cosa significhi avere padronanza della propria vita passando dalla coscienza del proprio corpo.

Se non fai ginnastica da troppo tempo, sicuramente non riuscirai a tirar fuori questi risultati continuando così. L’unica persona che può decidere di cambiare la situazione sei tu, magari un bel modo di farlo e farsi una capatina su Amazon e vedere gli attrezzi per fare ginnastica in casa più apprezzati (clicca qui per vederli), così da sapere come cominciare e godere immaginando dove arrivare.

Adesso goditi Johanna e pensa che è un essere umano come te, per arrivare a quei risultati ha solo usato diversamente gli attrezzi, da ginnastica e di vita, come la volontà.

Per scoprire di più su Jhoanna, fate un salto su Wikipedia

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.