La scena tragica alla finale dell’Isola dei famosi

469

Quest’anno l’ondata di odio e critiche che ha colpito l’isola dei famosi è stata folle. Tutti ad accusare di falsità un programma televisivo, fatto per intrattenere, con tanto di professionisti che lavorano per tenere alto l’interesse e alzare il valore degli spazi pubblicitari. La televisione è finzione, come una barzelletta, deve creare un velo di realtà, saper raccontare una storia credibile e terminare con la sua goliardia da barzelletta.

Accusereste mai una barzelletta di esser falsa?

Quest’anno l’isola dei famosi, ad esclusione di quello che è stato chiamato #cannagate, ci ha fatto vedere indirettamente qual’è la realtà televisiva adesso: hanno perso contro il web. La tv sta morendo, e come tutte le cose che vivono un’agonia, è partita un’agitazione senza perdono. La tv, che accusa la tv. Striscia la notizia, che accusa l’isola, e di cosa poi? Di esser falsa, sempre contando che stiamo parlando di televisione. La cosa preoccupante vera è stata

La scena tragica alla finale dell’isola dei famosi

quando ancora in diretta, tra cameraman che riprendevano persone intente a riprendersi (sembra un film per psicopatici a descriverlo così), flash, selfie e persone con l’espressione persa tipica del momento fittizio nel darsi gli auguri alla mezzanotte di capodanno, appare questo pacchetto di sigarette in primissimo piano. Questa è stata la scena tragica, una gaffe che va oltre il trash, una scena che significa tanto per chi guarda.

Sei li, in televisione, d’avanti ad una telecamera, dopo la proclamazione del vincitore e che fai? Non fai caso a nulla per fare un selfie mosso da postare subito su instagram? Ma allora davvero non hai capito un cazzo.

La celebrità sono sguardi che guadagni, non che cerchi

eri sul podio dello spettacolo in quel momento, perché gareggiare per dei like? Raccogli la metà dei meriti e dei vantaggi sia dalla tv che dal web, poiché in tutti e due i casi hai toppato: nella televisione ignorando la telecamera e dimenticandoti anche le sigarette in mano, nel web dividendoti quell’attimo con gli altri indefinibili come te. Una celebrità vera o veramente intenzionata a diventarlo, non divide gli spazi, aspetta il momento giusto.

La tragedia dell’isola dei famosi non è nelle verità nascoste, ma in quelle evidenti.

Guarda la scena commentata da Funweek

Clicca sul banner e scoprilo