L’emergenza Coronavirus colpisce tutti, mondo dei grafici compreso.

Non si sa ancora quale sia la cura definitiva, quali siano i soggetti più a rischio e molto altro ancora. Il virus sta “conquistando” il mondo restando anonimo più di quanto ci si può aspettare.

Ciò che è certo è che la prima cosa da evitare è il contagio e per farlo bisogna fare tre operazioni fondamentali: lavarsi le mani, mantenere la distanza e sopratutto usare il cervello prima di prendere iniziative, quello solitamente funziona da paracadute in molte situazioni di pericolo.

Jure Tovrljan, direttore creativo Sloveno, ha preso questo periodo come ispirazione per creare una versione “Coronavirus” di alcuni dei loghi più famosi. Un’iniziativa interessante che mette alla prova la creatività grafica di Jure, portandolo a selezionare prima i loghi che possono prestarsi a questa iniziativa e poi a realizzare la versione Coronavirus senza stravolgerli troppo e sopratutto sottolineando il messaggio di prevenzione che le nuove versioni dovrebbero comunicare.

Ecco il risultato della sua iniziativa. Ho selezionato 8 loghi, per vedere gli altri e continuare a seguire il lavoro di Jure, date un’occhiata alla raccolta che ha creato su Behance.

Il logo del torneo di Tennis “Us Open”, in versione chiusa diventa ovviamente “Us Closed”

Anche gli anelli delle Olimpiadi è giusto che rispettino la distanza di sicurezza. Torneranno ad abbracciarsi anche loro, si spera.

Starbucks rispetta le regole e mette la mascherina per la sicurezza propria e dei propri clienti.

Professionisti a casa? Ecco che il logo del social per professionisti più importante passa da “Linked In” a “Locked In”, ovvero chiusi dentro.

Anche il campionato di basket più famoso al mondo si ferma, ecco perché i giocatori adesso sono a casa a passare il tempo di fronte al pc.

Esattamente come per gli anelli delle olimpiadi, anche mastercard sembra rispettare le distanze di sicurezza.

Non poteva mancare il logo della birra Corona che per il Coronavirus lancia un nuovo messaggio: C’è bisogno di un nuovo nome.

Dedicato a tutti i runner e gli sportivi, se vi viene in mente di uscire a fare sport ecco che il logo della Nike passa da “Just do it” (fallo e basta) a “just don’t do it” (basta non farlo).

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.