Negli anni 50 le macchine non erano ancora diffuse come ai nostri tempi, eppure nascevano comunque i primi problemi di parcheggi. Vuoi per evitare eventuali danni, vuoi per facilitare manovre che ad alcuni sembrano arcane, il parcheggio è da sempre un problema in continua crescita.

Ecco un filmato dell’epoca che mostra quello che è rimasto un concept della macchina a 5 ruote. La ruota in più si trovava nella parte posteriore della macchina e usciva solo in caso di parcheggio.

Posizionata in orizzontale rispetto al veicolo, una volta messa a terra alzava il veicolo di qualche millimetro e lo spostava lateralmente utilizzando molto meno spazio di quanto se ne renda necessario con una manovra a 4 ruote. Di fatto quindi rendeva il parcheggio possibile con una sola manovra.

Oggi una soluzione del genere, visto il numero di auto in circolazione, faciliterebbe i posteggi oltre che a crearne di nuovi in quanto richiede meno spazio di manovra.

E tu, sacrificheresti buona parte del tuo bagagliaio per una ruota del genere?

In Italia (e oltre) c’è un usanza davvero antipatica per garantirsi un parcheggio di fronte casa, comodo e disponibile: lasciare una sedia al posto della macchina.