Chi dice spesso “mai una gioia” dovrebbe leggere questo…

Ho fatto una domanda ai fan di Novabbe: Cosa pensi di chi dice o scrive spesso “mai una gioia”?

Le risposte sono cominciate ad arrivare subito, una valanga improvvisa di opinioni, disparate, rispettabili e personali. Ho raccolto quelle che mi hanno colpito maggiormente e ve le riporto qui, ringraziando i loro autori e invitandovi a riflettere su ognuna. Non troppo, altrimenti il terreno si fa fertile per un’emicrania, quel che basta.

Che si godono la vita più di me sicuro
Paolo B.

Che forse dovrebbe pesare di più le parole e valutare bene quali sono i problemi reali e le gioie nella vita! Non amo questa nuova “frase/tormentone” spesso chi non ha gioie non si lamenta nemmeno!
Gixy

Che abbia poca personalità.
Marty

Penso che sia una persona con una situazione sentimentale fantastica e con un buon stipendio… solo chi ha poco sa goderselo chi ha tanto non si accontenta e non riconosce le cose belle ma vede solo le cose brutte e quindi per loro … “mai una gioia”….
Claudia

Penso tante cose, penso che lo facciano perché va di “tendenza”, ma il significato di questa frase secondo me è un po’ più grave. Quest’espressione utilizzata per delle banalità assurde diventa davvero una cosa pesante.
Miriam

Penso che non sappia davvero cos’è la gioia. Io se ho passato una giornata brutta non vado a dire “mai una gioia”. Anzi, quando sto con gli altri cerco di sembrare felice il più possibile, perché penso che sono felice, se vedo felici gli altri. Ovviamente sono molto pessimista, a volte ci sono giorni in cui sono realmente pesante. Però odio farmi vedere così. La cosa mi rende ancora più triste, quindi fingo che tutto vada bene. Secondo me il concetto “mai una gioia” non esiste. Esistono i problemi, esista la tristezza, ma in realtà la gioia può essere ovunque. Anche quando non hai gioia nel cuore, ma la dai agli altri lo stesso. Si può essere felici, solo comprendendo che non esistiamo solo noi e che la nostra tristezza individuale, potrebbe creare tristezza individuale in qualcun’altro e così via. La catena della malinconia non si spezzerà mai così. Io non voglio continuare poi la decisione sta agli altri.
Sara

Non è possibile una gioia nella vita ci sarà e te lo dico io che soffro di sclerosi multipla !!!
Leonida

Ringraziando tutti coloro che hanno risposto, queste parole esprimono bene il concetto di ciò che volevo scrivere in questo articolo e mi aggrada sapere che non è un pensiero singolo. Dire “mai una gioia” non sarà mai una colpa, nemmeno se lo si dice una volta all’ora, pensarlo invece si, è una cazzata che può diventare pericolosa.

Per concludere, ogni tendenza si combatte solo con una controtendenza, la prima al “mai una gioia” è sicuramente questa, la maglietta con scritto GODO. Clicca sull’immagine per saperne di più.