zanzariera elettrica mangia zanzara

Nemiche dell’uomo sin dai tempi più antichi, sempre pronte a segnare l’arrivo della bella stagione con la loro presenza irritante, sono le zanzare e la loro odiosa abitudine (necessaria alla loro sopravvivenza) di succhiare il sangue. Nonostante in molti si chiedano il perché della loro esistenza sulla terra, è difficile pensare a un mondo senza zanzare in quanto nella loro inutilità (secondo gli umani) svolgono un ruolo molto interessante: quello di spargere malattie.

Tutto avviene in modo logico e naturale. Si posano su un essere vivente, ne succhiano il sangue, poi con la stessa bocca con la quale hanno succhiato il sangue al primo soggetto, passano al secondo, semplicemente. Anche questo serve in natura in quanto, riferendosi al sistema immunitario, non si diventa forti restando deboli.

Ad oggi le soluzioni contro le zanzare sono molteplici. In un futuro nemmeno troppo prossimo avremo abbigliamento studiato per allontanare le zanzare. Oggi invece i sistemi per allontanarle sono i classici, dalla citronella alla buon vecchia roba da tirargli addosso, senza dimenticare uno dei più utilizzati: la zanzariera elettrica.

In realtà esiste un altro metodo efficace per controllare le zanzare e tenerle lontane, si tratta della torre di pipistrelli ideata dal dott.Campbell.

Quando le zanzare scoppiano, i resti del corpo arrivano fino a 2 metri (ecco perché potresti mangiarli)
Una delle torri per pipistrelli (utili ad uccidere tutte le zanzare vicino) costruita dal dott.Campbell

Quante zanzare hai messo in bocca nella tua vita?

Una domanda che può sembrare si bizzarra, ma vi assicuro che è seria. Se vi state chiedendo perché avreste dovuto mettere in bocca delle zanzare il motivo è semplice: o avete mangiato un hamburger di mosche e zanzare o avete una zanzariera elettrica a casa.

Le zanzariere elettriche in realtà non uccidono solo le zanzare ma tutti gli insetti che capitano a tiro. Contrariamente a quanto si crede, le zanzare non sono attratte dalla luce ma dai gas, che nel nostro caso emettiamo respirando. Se una sera d’estate hai provato a dormire con le finestre aperte e la luce spenta convinto fosse quella ad attrarle, alzarsi pieno di irritanti punture è stata la punizione divina all’ignoranza del momento, ignoranza che io risolvo solo ora.

Ma cosa succede alla zanzara quando muore in una zanzariera elettrica?

Quando le zanzare scoppiano, i resti del corpo arrivano fino a 2 metri (ecco perché potresti mangiarli)
Scoppiando le zanzare passano dalla zanzariera elettrica a tutto ciò che è nel raggio di 2 metri, in un booom.

La fine di una zanzara la si evince facilmente dal suono che annuncia la sua morte: un piccolo scoppio. Le zanzariere elettriche tendono a polverizzare completamente le zanzare riducendole al nulla.

Gli scienziati hanno scoperto però che quando una zanzara scoppia, i suoi resti arrivano fino a 2 metri di distanza dal punto in cui muore.

Questo vuol dire che quando una zanzara scoppia (e non per ingordigia come in questo esperimento) e non sei abbastanza lontano, probabilmente finirai per respirarla o addirittura mangiarla. Quanto è distante la zanzariera elettrica dalla tavola su cui prepari i pranzi estivi?

Molti credono che questo processo aiuti il diffondersi dei virus che potenzialmente trasportano. Dalla zanzariera al palato è un attimo.

Per risolvere il problema esistono diverse soluzioni. La più elementare è quella di allontanare la zanzariera elettrica dal luogo in cui si staziona, la seconda invece consiste nel cambiare il modello di zanzariera, vertendo verso qualcosa che annulli completamente il problema. Esistono infatti zanzariere elettriche ad aspirazione, così che una volta che l’insetto si avvicina viene aspirato e tritato dalle eliche. Se sopravvive non ha comunque la possibilità di uscire e morirà a breve tormentato dalla tempesta d’aria causata dalle eliche.

Quando le zanzare scoppiano, i resti del corpo arrivano fino a 2 metri (ecco perché potresti mangiarli)
Un modello di zanzariera elettrica che non uccide le zanzare facendole scoppiare ma le aspira. Guardala su Amazon.

Se tutto questo ti sconvolge, prossima volta usa un metodo naturale come piantare una bella citronella oppure puoi vertire verso l’olio di Neem (ottimo anche se vuoi difendere il cane dagli insetti e non vuoi usare prodotti chimici).

Fonte: Wikipedia

ha donato in beneficenza, sino ad ora

121,79

grazie alle vostre Condivisioni

❤︎