Albert Einsten diceva “una volta che si smette di imparare, si inizia a morire“, ed effettivamente ha ragione, lo si impara con l’esperienza di vita.

Lo sa bene Masako Wakamiya, una donna giapponese di 84 anni che ha deciso di dare una svolta alla sua vita rimettendosi in gioco nel campo dell’apprendimento. Masako ha un computer da circa 20 anni e lo usava più che altro per questioni ordinarie come mandare mail o navigare in internet. Un giorno però nota che nonostante ci siano migliaia di applicazioni con cui giocare, ne esistono poche, anzi non ne esistono proprio, di applicazioni per persone molto anziane.

Masako Wakamiya

Cosa si intende per applicazioni per anziani? Qualcosa cosa che sia molto facile da usare semplicemente facendo un tap, con icone belle grandi e vistose.

Masako Wakamiya nel 2011 conosce il presidente di una società che sviluppa app (si sono conosciuti poiché entrambi volontari in un’area colpita dal terremoto), decide così di contattarlo per presentargli una sua idea di app che mira a creare un gioco ispirato da una festa popolare chiamata Hinamatsuri, ovvero la “festa delle bambole”, una ricorrenza giapponese che cade ogni 3 marzo.

Il presidente della società , felice della proposta, propone a l’anziana signora di sviluppare l’applicazione da sola, aiutata ovviamente da lui in quanto si proponeva come insegnante. Masako accetta e dopo un intenso periodo di apprendimento e lavoro sviluppa Hinadan (clicca sul nome per scaricarla dall’Apple Store), diventando a tutti gli effetti la sviluppatrice più anziana al mondo.

Ha imparato a programmare a 84 anni

Questo suo gesto ha avuto un’eco incredibile, conquistando le pagine dei giornali nazionali e arrivando addirittura all’orecchio di Tim Cook (CEO della Apple) che l’ha invitata per conoscerla e presentarla agli occhi di tutti presso la Conferenza Mondiale degli Sviluppatori.

Masako Wakamiya al TEDx di Tokyo

Una storia, l’ennesima, che insegna come l’unico limite da temere è quello che parte dalla tua coscienza e non dalla considerazione altrui, come quella signora sopravvissuta all’olocausto e diventata cantante metal a 96 anni.

Se anche tu hai una certa età e vuoi imparare a usare il computer in modo efficace, iniziare da un buon testo da leggere è il primo passo.

Fonte: Spazio50

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.