5 nuovi metodi per copiare in classe senza sbattersi troppo

424

Copiare durante un compito in classe è una cosa sbagliata, guardando però la classe dirigente attuale direi che, in diversi casi, è una soluzione molto in voga.

Se anche voi avete voglia di finire gli studi il prima possibile, così da avere il cosiddetto pezzo di carta tra le mani e cominciare finalmente la vostra carriera dove la lingua saprà districarsi in qualsiasi esame orale gli si ponga, ecco 5 metodi per copiare in classe che potrebbero portarvi a un voto alto come le cazzate che racconterete una volta tornati dai genitori.

Sono metodi semplici, lontani da tecniche complesse difficili da realizzare in un momento di ansia totale. Vi basterà dedicarvi solo un’oretta il giorno prima per la preparazione e il gioco è fatto. Eccoli qui:

La penna con foglietto estraibile

Se l’unica cosa ammessa ad un esame è la penna, ecco che su Amazon puoi trovare quella perfetta per copiare. Il funzionamento è semplice, questa penna nasconde un foglietto (sostituibile con un po di pazienza) dove annotarsi di tutto, dalla formula da ricordare a quella per conquistare il mondo. Clicca qui per vederla su Amazon.

Il succo di frutta svuotato e riempito di saccenza

Prendete un succo di frutta, bevetevelo tutto facendo anche quel fastidioso rumore alla fine, dopodiché apritelo con un cutter e riempitelo di bigliettini utili, adesso richiudetelo con un po di nastro tenendo a mente che dovrà essere facile da riaprire, quindi ingegnatevi anche se il genio non si può copiare. Provateci almeno.

Nail art studentesca

se le vostre unghie lo permettono, avete uno spazio in più dove scrivere qualche appunto importante. Quando consegnate il compito ricordate di farlo o velocemente o assieme a un altro, in modo da non esporre troppo le mani alla consegna.

Unghie modalità pro

Difficile ma efficace. Foglietti attaccati sul retro dell’unghia, diabolico.

Appunti all’interno della bottiglia

Il top, per spazio a disposizione e discrezione nella fruizione. Scrivere degli appunti e incollarli dietro l’etichetta dell’acqua è il top. Se il compito si divide in più parti nessuno può impedirvi di portarvi più bottiglie, sarà solo sete di “Qultura”.