Il 2020 è indubbiamente il primo anno del millennio a diventare icona di cambiamento e attenzione per l’ambiente, oltre che ovviamente per la salute vista l’attuale pandemia.

Non poteva mancare occasione per adottare il cambiamento anche nell’ultima parte dell’anno: il natale. Da una qualche mente geniale è nata un’idea che in molti in questi decenni hanno si avuto ma mai realizzato: dimezzare l’albero di natale.

Nasce così il mezzo albero di natale.

Non è odio per la festa più buona dell’anno ne disprezzo per quelli che sono le luci e gli ornamenti della festa, il mezzo albero di natale è più un’esigenza finalmente materializzata. Sono in molte le persone che, verso Novembre, devono cominciare a trovare uno spazio adatto a ospitare l’albero in casa (assieme all’eventuale presepe), spazio in qualche occasione sarebbe comodo trovare velocemente sapendo che se ne occuperà poco.

Ma quali sono i vantaggi del mezzo albero di natale?

Occupa meno spazio di un normale albero e basta una semplice parete per ricavare un angolo di casa natalizio, illuminato e perfetto per dare alla casa quell’aria di festa.

Avendo meno superficie da addobbare basteranno meno elementi decorativi, tra luci, palline e chicchessia.

Il risparmio sul lato energetico sarà assai notevole in quanto, non dovendo far girare intorno all’albero la serie di lui, la si potrà disporre in maniera diversa permettendo a una sola serie di luci di occupare molta più superficie, di conseguenza si useranno meno serie di luci e quindi meno corrente per tenere acceso l’albero.

Il mezzo albero di natale risulta quindi essere un’idea capace di farti risparmiare spazio, soldi e stress, almeno per quel che riguarda allestirlo. Riempirlo di regali alla base sarà tutta un’altra storia.

Quando dicono “non sanno più cosa inventarsi” in realtà esprimono l’abitudine a credere che non ci sia nulla più da inventare, sinonimo questo di una vita fatta di pochi stimoli sul lato fantasia. Si crede che non ci sia più nulla da inventare, fondamentalmente, quando si comincia a diventare vecchi e non è detto che te ne accorga dalle rughe.

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.