Michael Jackson in versione Metal. Ecco Man in the Mirror

114

Quando sei un mostro sacro della musica, la tua voce, la tua anima, il tuo stile sta bene su qualunque musica sia fatta con rispetto e amore.

La musica Metal, di rispetto e amore ne ha da vendere.

Uno stile musicale che non sempre viene rispettato per come meriterebbe, fatto di capacità musicali, velocità, dedizione e passione che non puoi trovare di fronte ad un computer o esprimere con un software.

Per fare Metal, ci vuole amore per il metal, e questo amore non lo inventi da oggi al domani, costa sacrificio e ripaga con una visione della vita più ludica, come una superficie Metallica.

Dopo la sua morte, Michael Jackson ha continuato a sfornare “magicamente” album, ben tre per la precisione. Per una persona meticolosa come lui, amante della perfezione musicale, far uscire un album usando delle registrazioni di prova è secondo me una mancanza di rispetto davvero tosta.

Esiste anche chi, come tributo, ha realizzato una versione Metal di un suo famosissimo successo: Man in the mirror.

L’autore del mashup è Andy Rehfeldt, un artista conosciutissimo per questo genere di creazioni. Prende pezzi famosi e ci suona sopra realizzando qualcosa che è tra una cover ed un mashup.

Il suo canale Youtube è pieno di questi pezzi e la cosa bella è che nonostante le milioni di visualizzazioni non sembra guadagnare nulla direttamente da Youtube (per una questione di copyright). Vive di fantasia, creatività, passione e donazioni.

Ecco Man in the mirror in versione Metal

Una lettura che ti consiglio di fare per approfondire la conoscenza su un artista che ha fatto la storia della musica, è la biografia scritta da Michael Jackson in persona: Moonwalk.