1

Siamo nel 2020 e il tempo di stupirsi del fatto che internet tiri fuori robe incomprensibili è ormai passato. Non stupisce più internet di per sé, ma l’uso che ne viene fatto. Oggi affrontiamo un tema difficile da comprendere a primo colpo:

Le foto delle donne che si bagnano bevendo

Si trovano in vendita, negli archivi dedicati a questo tipo di materiale, delle foto davvero assurde. Alcune diventano dei meme per quanto riescono a diventare virali, altre invece rimangono lì, pronte a stupire il primo grafico di passaggio in cerca della foto perfetta per il suo progetto.

Non è la prima volta che vi parlo di questo tipo di foto, date un’occhiata qui ad esempio.

In questo periodo la categoria “donne che bevono” ha tirato fuori degli scatti che sembrano essere molto desiderati. Il riferimento crudo e sessuale c’è ed è innegabile, certo è che la malizia sta negli occhi di chi guarda.

Questi scatti riescono a far passare un messaggio dal potenziale altamente erotico (e zozzo) come una semplice immagine “dissetante”.

Ricordate le pubblicità erotiche rese incensurabili grazie alla creatività?

In realtà il vero mistero è chi acquista davvero questo tipo di scatti.

Saranno messi in vendita come materiale promozionale utile a fungere da esca per la visione dell’intero portfolio del venditore? Ci sarà una specie di movimento underground dedito a collezionare questo tipo di foto? Le persone stanno perdendo la capacità di far centro in bocca quando bevono dalla bottiglia?

Non è dato saperlo, almeno per ora, ciò che è certo, è una sete improvvisa e una gioia nel sbagliare mira quasi fanciullesca.