È stato aperto in Svezia un museo davvero particolare: il museo del cibo disgustoso. Un luogo dove i visitatori sono invitati a scoprire con tutti i sensi disponibili, cibi e usanze disgustose provenienti da tutto il mondo, Italia compresa.

L’obbiettivo di questo museo non è però solo disgustare, ma riuscire a mettere in mostra come ciò che mangiamo sia in fondo uno dei “tanti piatti” che possono piacere ad alcuni e disgustare altri.

I visitatori del museo, visti gli odori davvero poco invitanti e l’aspetto davvero tetro di alcuni cibi, sono invitati a ritirare un sacchetto per il vomito all’ingresso. Non si sa mai.

Scopri #vogliofareloyoutuber, le mie riflessioni in formato video

Una volta dentro il museo, di fronte a uno dei suoi piatti, si può riflettere sul fatto che:

Non mangeremmo mai una cavalletta o un pipistrello cotto, ma perché in fondo? È una questione di gusto o di estetica? Qualora rispondiate gusto, sappiate che in un würstel ci può essere anche di peggio che un pipistrello cotto. In una società basata sull’estetica, ci si schifa di un animale bollito solo perché non ha la giusta confezione, fosse tritato e fatto a cubetti nascerebbe già il pensiero di farci una buona matriciana.

Nel presentarvi le prelibatezze del museo noterete alcune crudeltà in fase di preparazione del cibo. Ovviamente il museo ospita cibi freschi solo per quanto concerne i cibi preparati in modo tollerabile. Piatti come l’Ortolan sono invece esposti sotto forma di plastici.

Dati i costi di mantenimento del museo dovuti ai piatti davvero particolari da cambiare ogni due giorni, la sua vita sarà breve, meno di un anno. Se volete visitarlo quindi, affrettatevi.

Ecco alcune delle prelibatezze presentate al museo:

Ortolan

Piatto francese composto da piccoli uccelli migratori che vengono catturati, richiusi in gabbie al buio e tenuti all’ingrasso. Vengono cucinati immersi ancora vivi nel brandy e cotti subito dopo, sempre nel brandy.

Una curiosità del Ortolan sta nel fatto che quando viene consumato a tavola si usa mettere un tovagliolo in testa per coprirsi il viso, si dice che la spiegazione è che ci si vergogni di fronte a Dio. 


Il frutto Durian

L’odore di questo frutto è talmente forte e fastidioso da essere bandito in molti locali pubblici in oriente.


Pene di toro


Birra di radici di alberi


Kale Pache

Piatto contadino molto semplice composto da un solo ingrediente principale. Una testa di pecora bollita.


Casu Frazigu

Formaggio Italiano, Sardo per la precisione. Viene conservato e consumato con tutti i suoi ospiti: vermi vivi. L’unione Europea ha bandito questo piatto in quanto alcuni vermi possono sopravvivere anche nell’intestino umano provocando problemi.


Zuppa di pipistrello


Latte di Giumenta


Menudo

Stomaco di manzo servito con zuppa di peperoncino. È un po come fosse la nostra “trippa”.


Natto

Piatto tradizionale Giapponese fatto da fagioli di soia fermentati


Vino del topo

Vino cinese con la caratteristica di esser “arricchito” con piccoli topolini che vengono fatti annegare vivi nel vino. Questione di gusti


Quale piatto ti ha disgustato di più? Condividi questo articolo per dirlo ai tuoi amici

Se pensi che tutto questo disgusto è ben lontano da te, ti sei mai chiesto come nascano le caramelle gommose? Guarda questo video e renditi conto che alla fine questo cibo non è poi così male. Clicca qui

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.