In principio si diceva che i comunisti mangiano i bambini, poi avvenne esattamente il contrario con la torta a forma di Lenin. La questione di associare i neonati a qualcosa di corposo da mangiare non è nuova. Vi è mai capitato di sentire una persona felice della sua sazietà pronunciare qualcosa tipo “era talmente grosso da mangiare che sembrava un bambino”. Probabilmente dalla risposta a questa domanda si comprenderà il fatto che frequentiamo compagnie diverse.

Un ristorante di Seattle, nel 2013, ha voluto approfondire questo rapporto tra neonati e cibo. Lo ha fatto in un modo originalissimo e fruttifero per le sue casse. Il ristorante esiste ancora e si chiama Gorditos.

Per mostrare le dimensioni dei super burritos, hanno messo dei neonati affianco.

Neonati fotografati affianco ai Burritos per mostrarne le dimensioni. L'idea del ristorante Gorditos
La parete di foto all’interno del risorante Gorditos a Seattle.

In realtà l’idea non sembra essere venuta al gestore del ristorante ma ad un cliente. Meravigliato dalle dimensioni del burritos appena servitogli volle fare una foto che riuscisse a dare un’idea delle dimensioni. In quei casi le strade sono due: o hai un metro vicino e lo affianchi al piatto (così da fare riferimento ai centimetri), o cerchi qualcosa che il cervello conosce molto bene per le sue dimensioni e lo affianchi al piatto, così il paragone sarà fulmineo.

Non perderti nulla, segui novabbe.com con:

Un neonato è sembrato perfetto.

Da li l’idea di creare una parete con tutte le foto di neonati accanto ai burritos. Gorditos, anche per questo motivo, ha avuto un ritorno pubblicitario davvero incredibile.

Esisteva anche un gruppo Facebook dedicato all’iniziativa. Oggi sembra essere stato cancellato, immagino le motivazioni fantasiose.

Neonati fotografati affianco ai Burritos per mostrarne le dimensioni. L'idea del ristorante Gorditos

Quella che sembra un’idea trash in realtà è stata una trovata di marketing geniale. Pensate che il locale, nel periodo in cui ha avviato l’iniziativa, ha attratto un target ben definito: famiglie che hanno avuto un figlio da poco, perfette per una cena fuori dove abbuffarsi solo dopo aver fatto la foto al proprio pargolo accanto al burritos ordinato. Strano ma geniale.

Al momento sul sito del ristorante esiste solo una foto di riferimento, sembra che l’entusiasmo iniziale dell’idea si sia spento in un qualche modo. A rimanere come cimelio storico ci pensa il logo del ristorante. Rappresenta un bambino che cavalca un burritos.

Ultimo aggiornamento: 14 Agosto 2022

In qualità di affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei

Mi definisco un menestrello 2.0: vivo parlando di contenuti che stupiscono, divertono e ispirano. Ho creato e curo Novabbe.com (completamente da solo) per questo. Grazie alla mia idea delle Condivizioni aiuto chi ha più bisogno con l'aiuto di tutti e senza chiedere soldi a nessuno. Amo la curiosità, odio l'ignoranza.