La donna è la madre di tutto, anche se molto spesso nella storia è stata esclusa da questo tutto, come fosse marginale la sua partecipazione e presenza. Una di queste esclusioni riguardava l’alfabetizzazione. Siamo in Cina, tra il 19° e il 20° secolo, alle donne non è concesso l’accesso allo studio e di conseguenza non possono imparare a leggere e scrivere. Queste sono le condizioni in cui è nato qualcosa di straordinario, un linguaggio nuovo e ad oggi praticamente scomparso: il Nüshu.

Il Nüshu nasce in una recondita regione della Cina, la contea di Jiangyong nella provincia di Hunan.

Nüshu, la scrittura Cinese che solo le donne conoscevano ed usavano segretamente

In pratica, le donne invece di arrendersi al fatto che fossero escluse dalla possibilità di ricevere un’istruzione completa, rispondono alla loro condizione sociale inventando un linguaggio tutto loro, di fatto molto simile all’alfabeto usato in quei territori all’epoca. È come se qui da noi invece di arrendersi ad essere analfabete, in tempi reconditi, le donne avessero inventato delle vere e proprie parole scritte in un modo tutto loro.

Una specie di dialetto che è poi in pratica una lingua tutta a parte.

Si dice che gli uomini in realtà sapessero interpretare il Nüshu anche se non completamente. Veniva denigrato e creduto qualcosa di poco importante. L’alfabetizzazione del Nüshu nel frattempo continuava la sua espansione diventando in un certo senso una seconda lingua ufficiale.

Nüshu, la scrittura Cinese che solo le donne conoscevano ed usavano segretamente
Una tavola con scritture Nüshu

Le donne orientali, come tutte le donne del mondo, da sempre sono una dimostrazione di forza e fierezza impagabile. Basti ricordare le donne che pescavano in apnea.

Il Nüshu è stato fondamentale per i ricercatori odierni nel ricostruire la vita delle donne dell’epoca. Di fatto esse trascrivevano quelle che erano poesie popolari, filastrocche e detti che circolavano tra i discorsi al femminile dell’epoca. Le poche tavole che testimoniano questo linguaggio sono delle vere e proprie fonti preziosissime oggi. Non si conosce molto di questo linguaggio in quanto è stato sempre tenuto un po nascosto proprio per esser preservato.

Nüshu, la scrittura Cinese che solo le donne conoscevano ed usavano segretamente
L’ultima donna conosciuta a saper scrivere Nüshu è morta nel 2004. Gli esperti hanno tentato di far rivivere il Nüshu insegnandolo, ma potrebbe presto estinguersi.
Nüshu, la scrittura Cinese che solo le donne conoscevano ed usavano segretamente
Se cerchi Nüshu su Amazon trovi questo. Clicca sulla copertina per scoprire di più.
Nüshu, la scrittura Cinese che solo le donne conoscevano ed usavano segretamente

Segui Novabbe.com su Telegram | Whatsapp | Twitter | Instagram | Tik Tok | Google News