Si, hai letto bene, il titolo dice proprio questo: l’odore di un figlio appena venuto al mondo, per una madre, da una soddisfazione paragonabile a quella che si prova dopo aver fatto l’amore, aver bevuto dopo esser stati assetati, aver mangiato quando sei affamato e…aver fumato uno spinello. La natura è davvero incredibile su questo aspetto.

Avete mai notato che alla vista di un neonato molte donne (e di conseguenza molte mamme) hanno come l’impulso di volerselo “mangiare”? No, non è un accenno di cannibalismo ma una reazione che avviene nel cervello della donna in fase di studio per la scienza.

Si è scoperto che i bambini, inconsapevolmente, manipolano le madri con impulsi chimici attraverso l’olfatto. È dimostrato ad esempio come dopo meno di un’ora una mamma sappia riconoscere l’odore del suo neonato in mezzo a quello di altri bambini, lo stesso vale per il bambino che (anche se nel periodo post parto non ha sviluppato completamente la vista) riesce a riconoscere la mamma anche se stesse muta, gli basta l’odore.

Ma torniamo al paragone bambino-spinello.

Stewie e sua mamma Lois nel celebre cartone “I Griffin”

È risaputo il fatto che uno dei fattori che rende così affascinante per molti fumarsi uno spinello, sono gli effetti che fa al cervello ingannandolo sulla produzione di una sostanza chiamata Dopamina. Questa sostanza è prodotta naturalmente dal nostro cervello e serve sostanzialmente a darci un senso di soddisfazione utile a “godere”.

Entra in circolo, ad esempio, nel momento in cui provate un orgasmo, o quando mangiate la vostra pietanza preferita e chiudete gli occhi dalla soddisfazione, idem quando avete appena finito un’intensa attività sportiva e vi sedete comodi a riposare. La dopamina è la “droga” legale che madre natura ci ha donato senza aver bisogno di un pusher esterno.

Alcuni studi hanno dimostrato come il cervello di una donna, in particolar modo di una neo mamma, rilasci dopamina quando sente l’odore di un bebè.

Un fatto davvero affascinante che ci fa capire come madre natura ci abbia creati e programmati alla sopravvivenza della specie, facendo in modo che i neonati non vengano mai visti (almeno secondo la legge della natura) come qualcosa di superficiale per una mamma.

Viva la vita, viva la natura e chi la osserva, la studia e ci aiuta a comprenderla ogni giorno.

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.