Tira con l’arco da una distanza assurda e pesca un pesce a colpo sicuro. Fenomeno

464

Se come me siete abituati all’idea del pescatore tranquillo che con la sua canna quieta in riva al mare, sappiate che esiste una modalità di pesca (credo anche abbastanza antica) dove si usa l’arco e la freccia per infilzare il pesce.

Una tecnica davvero selvaggia capace di portare l’uomo a un livello di pesca primordiale. Sul web si trovano un bel po di video simili, ma nessuno ha documentato (almeno fino ad ora) un lancio così lungo e perfetto. La distanza è davvero impressionante.

Se si tiene conto del fatto che un pesce deve essere prima visto da quella distanza, poi puntato e alla fine bisogna calibrare un tiro con l’arco, che non è “facile” come sparare ad esempio, si capisce l’immensa difficoltà di un’impresa simile e sopratutto l’immenso culo di averla ripresa.

L'uomo è capace di imprese straordinarie, per questo è incline alla depressione, perché lo sa anche mentre vive una vita ordinaria Condividi il Tweet