Seguimi su Facebook

Uno studio di architettura e design Lituano, che risponde al nome di Gyva Grafika, è stato assunto da un ristorante della loro città per rifare il look dei bagni e renderli più invitanti e particolari. Unica pecca è l’ordine categorico di non togliere le piastrelle, brutte che siano, si vede che ci sono affezionati.

Senza farsi prendere dalla disperazione immediatamente, hanno fatto lavorare le sinapsi cercando una soluzione che trasformasse un problema, nella soluzione, come i migliori metodi zen in circolazione.

Ecco l’idea. Ispirati dal quartiere in cui sono cresciuti, hanno fotografato le finestre dei palazzi creando degli adesivi da applicare sulle piastrelle. In un attimo, grazie alla creatività, il bagno è stato abbellito e arricchito con un design “da esterno”. Hanno portato ciò che si vede fuori, dentro.

L’idea è stata talmente un successo che lo studio ha deciso di produrre queste piastrelle anche oltre alla commissione del cliente. Complimenti vivissimi a questi ragazzi per l’idea.

Fonte: gyvagrafika.it

piastrelle bagno

Un esempio di creatività che insegna quanto arrangiarsi sia un’arte. Ecco 20 esempi davvero epici per rimanere in tema. Clicca qui