La pandemia Covid-19 sta insegnando al mondo talmente tante cose che sarà studiata, discussa e messa in evidenza anche quando il problema sarà risolto. Grazie al Covid-19 ad esempio si è capito quanto la morte di una persona può essere vista in diversi modi:

Internet non ha accelerato solo la comunicazione tra le persone, ha fatto lo stesso anche con la sensibilità. Si passa dal celebrare o arrabbiarsi per la morte di un solo uomo a definire la morte di pochi come un fatto superfluo. Il Covid-19 ha dimostrato al mondo che puoi essere visto come un angelo se muori in tempo per le celebrazioni e i dispiaceri, altrimenti diventi uno di quelli che “ne sono morti solo…”.

C’è chi però, fortunatamente, prende molto sul serio il problema del Coronavirus e le pensa tutte per difendersi da chi al contrario non comprendendo l’importanza della propria vita, non rispetta anche quella altrui.

Uno di questi è senza dubbio lo Youtuber Allen Pan, colui che ha creato la prima pistola per sparare mascherine in faccia alla gente.

Se vagando per strada hai paura che la persona di fronte a te curi la sua ignoranza con sane dosi di superficialità e menefreghismo, addossando gli errori della sua vita alla sfortuna e i crimini al governo, ecco una soluzione perfetta per sparargli addosso una mascherina che si allaccia da sola.

La creatività di Allen Pan è sbalorditiva, un’idea la sua che rappresenta in modo artistico un problema che sta diventando sempre più grande: la guerra tra negazionisti e tutto il resto.

Non ha creato un metodo simpatico per indossare una mascherina (come queste mascherine ottenute da oggetti di uso quotidiano) ma una vera e propria pistola, ad aria compressa.

Quando le idee sfiorano l’arte e fanno riflettere. Complimenti Allen.

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.