Nonostante l’assonanza tra anguria e pollo possa far venire il dubbio sul risultato, ecco una ricetta che si potrebbe definire quasi agrodolce ma di fatto è un’esplosione dolce di sapori sulla lingua:

Il pollo all’anguria.

La realizzazione della ricetta è di una semplicità mostruosa. Vi basterà avere a disposizione un pollo intero e un’anguria grande a tal punto da riuscire a contenerlo. Il senso di questa ricetta sarà darvi la possibilità di gustare un pollo succoso e dal sapore molto originale, per farlo userà sostanzialmente i liquidi dell’anguria.

Il procedimento per la preparazione è il seguente:

Glassate il pollo con una glassa a vostra scelta

glassa pollo all'anguria

Visto il particolare sapore dolce dell’anguria, vi consiglio una glassa ricca di sapori forti in grado di creare un contrasto netto sulla lingua. In questo caso userei una glassa composta da miele, salsa di soia e senape. Mescolate i tre ingredienti usando porzioni di vostro gradimento e subito dopo spennellate il pollo con la glassa ottenuta.

Tagliate l’anguria su due lati

L’anguria altro non sarà che la “camera” dove il pollo cuocerà. Per realizzarla vi basterà tagliare l’anguria dai lati (conservando la scorza per dopo) e cominciare a scavarla con una paletta per gelato, conservandone i bocconcini per il post pollo. È molto importante non scavare l’anguria perforandola del tutto ma lasciare una base di qualche centimetro che funzionerà poi da letto per il pollo.

Il risultato che dovrete ottenere alla fine è questo:

Adesso posizionate dentro l’anguria il vostro pollo intero e chiudete il tutto con la buccia dell’anguria che avete conservato in precedenza.

In forno per 2 ore a 180° e il vostro pollo sarà pronto per essere mangiato.

A questo punto vi basterà tirare fuori il pollo dal forno e togliere tutta l’anguria semplicemente tagliandola.

Buon appetito. Se vuoi scoprire altre ricette davvero strane, naviga nella categoria Food di Novabbè.

Fonte: Youtube