La mente umana è davvero strana se pensiamo che esista un modo normale di fare le cose. Se non hai mai sentito parlare di Necrofilia sappi che è, sostanzialmente, l’attrazione sessuale per i cadaveri. Argomento assurdo, a tratti triste ma sicuramente storico in quanto non è per nulla un’attrazione moderna.

Per trovare storie che parlano di Necrofilia si può girare tra le cronache della storia arrivando persino ai tempi degli Egizi, dove i corpi delle donne venivano lasciati andare in putrefazione per qualche giorno prima di essere consegnati agli imbalsamatori, così che si evitasse la tentazione da parte di quest’ultimi di avere dei rapporti sessuali con i cadaveri.

Eccitarsi alla vista del proprio partner morto (per finta). Ecco la Pseudo-Necrofilia

Di perversioni sessuali ne esistono a decine e la Necrofilia è una delle più “spaventose” poiché si rapporta direttamente con la morte e fare l’amore con un morto è una cosa riprovevole, indubbiamente.

Non è più un rapporto sessuale ma qualcosa di diverso, qualcosa che nasce da un disagio o da un bisogno che va aldilà della sessualità.

Esiste anche una classificazione vera e propria dei livelli di Necrofilia in cui ci si può imbattere:

  1. Giocatori di ruolo: le persone che si eccitano fingendo che il loro partner sia morto durante l’attività sessuale.
  2. Necrofili romantici: persone in lutto che rimangono attaccate al corpo del loro amante morto.
  3. Fantasisti necrofili: persone che fantasticano sulla necrofilia, ma in realtà non fanno mai sesso con un cadavere.
  4. Necrofili tattili: persone che sono eccitate toccando o accarezzando un cadavere, senza impegnarsi in rapporti sessuali.
  5. Necrofili feticistici: persone che rimuovono oggetti (ad es. Mutandine o un tampone) o parti del corpo (ad es. Un dito o genitali) da un cadavere per scopi sessuali, senza impegnarsi in rapporti sessuali.
  6. Necromutilomaniaci: persone che traggono piacere dalla mutilazione di un cadavere mentre si masturbano, senza impegnarsi in rapporti sessuali.
  7. Necrofili opportunistici: persone che normalmente non hanno interesse per la necrofilia, ma ne approfittano quando si presenta.
  8. Necrofili regolari: persone che preferibilmente hanno rapporti con i morti.
  9. Necrofili omicidi: persone che commettono un omicidio per fare sesso con la vittima.
  10. Necrofili esclusivi: persone che hanno un interesse esclusivo per il sesso con i morti e che non riescono ad avere interesse per un partner vivente. (Fonte Wikipedia)

Attraverso le perversioni si comprende bene il ruolo del sesso nella vita dell’uomo. Non è solo il mezzo che porta al piacere, è sopratutto l’espressione chiara del piacere stesso. Se conosco i tuoi gusti posso conoscere la tua storia. Non è matematica ma intuizione. Sapere che una persona prova eccitazione a sottomettere qualcuno che non può più muoversi, accende la lampadina su chi sia in realtà quella persona “da bloccare” nella psiche del perverso.

Eccitarsi alla vista del proprio partner morto (per finta). Ecco la Pseudo-Necrofilia
Scopri di più su questo libro, clicca sulla copertina.

Grazie alla pornografia e all’immaginario illimitato a cui da accesso nascono anche le pseudo parafilie, ovvero il voler inscenare una situazione con il semplice gusto di giocare con questi concetti. Se pensiamo alla Pedofilia ad esempio, un esempio di pseudo pedofilia potrebbero essere coloro che desiderano che uno dei due partner si vesta da infante o da appena adolescente, con tanto di trecce innocenti e gonna scozzese, un’immaginario simile per intenderci. Tutto questo inorridisce, è vero, ma si può comprendere il limite solo avvicinandosi adesso senza la paura di parlarne e di scoprire. Demonizzare significa allontanare e da lontano si osserva sempre peggio che da vicino.

Ma in cosa consiste la pseudo-necrofilia?

Fondamentalmente si basa su un solo concetto: l’immobilità e il dominio che scaturisce grazie ad essa.

Eccitarsi alla vista del proprio partner morto (per finta). Ecco la Pseudo-Necrofilia
In questa immagine Necrofilia e sesso protetto si uniscono. Strano.

Un esempio pratico può essere quello di approfittare di una persona, viva, che rimane immobile in una bara. Un altro esempio è quello di usare una vasca di acqua congelata per un bagno freddissimo capace di cambiare il colorito del soggetto in modo da sembrare più “pallido”.

La morte è un argomento che circola nelle fantasie dell’uomo in modo più ampio di quanto ci si immagini.

Eccitarsi alla vista del proprio partner morto (per finta). Ecco la Pseudo-Necrofilia

Segui Novabbe.com su Telegram | Whatsapp | Twitter | Instagram | Tik Tok | Google News