Tranquilli, lo spot che vedrete è palesemente falso, ovviamente. Le leggi in vigore in Italia oltre che vietare ogni tipo di droga, obbligano anche a scrivere che questo spot è falso. Quindi spero che questo sia chiaro, è falso. Ora andiamo avanti.

Questa goliardica pubblicità che in realtà è uno spezzone del film Anni 90, che vedeva come protagonisti Massimo Boldi, Francesco Benigno, Nino Frassica, Ezio Greggio, Maurizio Mattioli e Andrea Roncato. Un cast esplosivo insomma, nomi che negli anni a venire hanno scritto la storia dell’intrattenimento televisivo italiano.

Nel film tra una scena e l’altra passavano queste pubblicità regresso che altro non erano che delle caricature delle pubblicità progresso diventate famose già qualche anno prima dell’uscita del film, datato 1992.

Il particolare che rende epica l’idea è il fatto che mentre tutti consumano droga in modo quasi naturale e abbondante, basta vedere Frassica che butta giù ecstasy come fossero caramelle, al primo che accende una sigaretta, oltre alla cicca, accende anche le polemiche di tutti gli altri infastiditi dal fumo.

Ad oggi etichettiamo un video del genere come trash

Ma qual era il messaggio di questa pubblicità regresso secondo voi ?

Vi immaginate se oggi qualcuno realizzasse una pubblicità regresso simile? Il moralismo e i social lo annienterebbero ed etichetterebbero in un attimo. Il moralismo è la droga più pericolosa, poiché non costa niente e nessuno ti condanna se ne abusi.

Curiosità: se qualcuno si chiede il perché del bordino rosa su Greggio, dia un’occhiata qui e tutto sarà più chiaro.

Per approfondimenti, clicca qui.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.