Al mondo esistono decine e decine di religioni, perché in fondo la verità assoluta non è un bene comune, la verità che si crede vera in assoluto invece fa bene ai singoli. Più singoli che credono ad una verità fanno una religione. Quante verità credete che la gente abbia sostenuto fino ad oggi?

Una delle religioni più moderne, dopo l’illuminante esempio dei Pastafariani, presente in questo mondo sono i Raeliani.

Un movimento di persone che crede che un’entità aliena abbia creato l’uomo, e adesso dopo averci creati stanno semplicemente aspettando che noi ci rendiamo disponibili ad accoglierli. Si perché se gli alieni si rivelassero a noi “senza permesso” potrebbe sembrare un’invasione e la cosa farebbe brutto ai governi che risponderebbero con violenza. Bisogna preparare il loro arrivo con un aperitivo intellettuale, accogliendoli in pace e dimostrando che ne è valsa la pena crearci. Almeno credo sia qualcosa di simile.

Una bellissima manifestazione dei Raeliani

Il simbolo dei Raeliani è una svastica che si unisce a una stella di Davide, due simboli che praticamente sono l’antitesi uno dell’altro visti sotto un’ottica storica inerente a quanto accaduto fino ad oggi, con le guerre mondiali e la persecuzione nazista ad esempio. Certo non bisogna dimenticare che la svastica, prima di essere adottata dai Nazisti, era un antico simbolo di pace.

Ma dove nasce la religione dei Raeliani?

La nascita di questo movimento religioso è molto moderna, le tecniche usate per la diffusione invece sono le sempre le solite e solide delle altre religioni. Tutto parte quando un signore chiamato Claude Vorilhon, mentre era all’interno di un cratere di un vulcano spento, è stato contattato dagli alieni, chiamati elohim, che gli hanno spiegato tutta la storia dell’uomo e lo hanno incaricato di diffonderla e costruire per loro un approdo sicuro sulla terra in modo da favorire il loro arrivo e lo sviluppo all’ennesima potenza della società.

Claude Vorilhon in una foto recente con canotta e look da capo spirituale, ma non sono una religione, no: sono un “movimento”.

I Raeliani non credono in Dio, ovviamente, in quanto non esiste un Dio. Tutte le religioni del mondo sono praticamente annesse ai Raeliani in quanto, sempre secondo loro, tutti i dei altro non sarebbero che Elohim tramandato in modo diverso. C’è chi lo chiama Dio, chi Buddha e così via…è la stessa persona, anzi lo stesso extraterrestre in versioni diverse.

“Nel messaggio che sarebbe stato trasmesso a Rael, si legge che gli elohim contattarono circa 40 persone perché agissero come loro messaggeri sulla Terra, inclusi MosèEliaEzechieleMahaviraBuddhaGiovanni BattistaGesùMaomettoJoseph Smith e Bahá’u’lláh. I raeliani credono che le seguenti religioni abbiano avuto origine dagli Elohim: InduismoEbraismoGiainismoBuddhismoTaoismoCristianesimoIslamMormonismoBahaismo.”
(cit. Wikipedia)

Un lato interessante dei Raeliani è la Geniocrazia

Ma in cosa consiste la Geniocrazia?

In pratica è un sistema per decidere chi dovrebbe andare al comando. Se fosse attuato in Italia allo stato attuale manderebbe a casa una buona fetta di politici al governo.

Il principio della Geniocrazia consiste nel misurare l’intelligenza (che non ha nulla a che fare con il numero di titoli o lauree) dell’intera popolazione usando test scientifici creati per questo scopo preciso. Fatto questo, solamente quelli la cui intelligenza è del 10% superiore alla media avrà il diritto di votare e solamente quelli la cui media e’ superiore al 50% saranno eleggibili per poter governare.

Per il resto il movimento dei Raeliani sembra anche abbastanza divertente e con quel lato Hippy che non guasta. Se cercate immagini di raduni dei Raeliani, o di manifestazioni (in quanto sono molto attivi come manifestanti) notate come i manifestanti stanno per la maggior parte a petto nudo, trasformando quello che sembra un semplice raduno in una mostra di libertà e bellezza del corpo umano e di ciò che può contenere.

È strano come molte religioni, movimenti o credi in genere, millantano la creazione dell’uomo da parte di un Dio o degli alieni, che sembra poi aver perso le istruzioni su come gestire l’uomo. Qualcosa ci crea, facendoci credere che può tutto, invece poi manda un messaggero per dire che tornerà, ma al momento non può. Perché in fondo, un Dio immaginario può davvero tutto, ma solo nella fantasia, per la realtà bisogna aspettare.

Da domani guarderò il cielo e se vedrò un Ufo, fosse Elohim in persona, gli dico «buttati che è morbido».

Info: rael.org/it/faq/