La noia deve essere una brutta bestia. Cosa potrebbe mai spingerti a pensare di prendere un’anguria, dividerla in due, scavarla per bene e indossarla come maschera? Se non la noia penso sia un minimo di follia.

In Virginia due ragazzi hanno pensato bene di farlo davvero: usare un’anguria come maschera per una rapina.

A subire la rapina è stato un negozio della catena di Sheetz. I due sono entrati a viso coperti dalle rispettive angurie, hanno girovagato un po per il negozio così da comprendere eventuali vie di fuga e problemi e poi, indisturbati, hanno rapinato il proprietario come se niente fosse.

Rapinano un negozio con un'anguria in testa (con tanto di foto ricordo). Arrestati

Quando la polizia ha cominciato ad indagare su quanto è accaduto non credeva ai suoi occhi nel vedere questi due con l’anguria in testa fare una simile azione. Erano abituati alle maschere, alla classica calza da donna o al massimo alla maschera di carnevale e invece la sorpresa, l’anguria con i buchi per gli occhi.

La ciliegina sulla torta, che sembra aver aiutato i poliziotti a risalire ad uno dei due ragazzi, è stato il fatto che mentre erano nel supermercato un cliente, sorpreso di quanto stava accadendo, ha chiesto ai due se poteva fargli una foto e loro hanno acconsentito felici.

Rapinano un negozio con un'anguria in testa (con tanto di foto ricordo). Arrestati

Nella vita in molti cercano il successo, fregandosene se questo consisterà nell’essere la notizia dello “scemo del villaggio” da leggere mentre sei sul cesso.

Fonte: huffpost.com

Rapinano un negozio con un'anguria in testa (con tanto di foto ricordo). Arrestati