Se la lingerie femminile è il vostro tallone di Achille, state attenti quando vi capiterà di fare un salto in Nuova Zelanda, per la precisione dalle parti della località Cardrona, dove esiste una recinzione fatta di reggiseni che, fino ad ora, nessuno è riuscito a togliere.

Tutto è nato da una notte brilla da parte di un gruppo di donne che, dopo aver festeggiato in un locale della zona, in preda forse ai fumi dell’alcool, hanno deciso di togliersi il reggiseno e appenderli ad una recinzione lunghissima.

Il fatto avvenne tra il natale ed il capodanno 1999, a Febbraio 2000 si dice che i reggiseni appesi alla recinzione fossero quasi cento, questo perché la strada gode di un buon passaggio di persone che, alla vista dei reggiseni, decidevano di partecipare a quella strana “collezione” con il proprio cimelio.

La nuova moda di appendere i reggiseni alla recinzione si trasformò in una vera e propria febbre per tutti, tanto da riuscire a riempire quasi tutto il perimetro della recinzione. Un gruppo di abitanti, contrariati da quanto stesse accadendo alle porte del paese, decise nell’ottobre del 2000 di rimuovere i reggiseni, ne vennero portati via circa 200 ma bastarono pochi mesi per ristabilire il numero di reggiseni appesi. Avevano vinto una battaglia ma non la guerra.

Nel 2006 ci prova l’amministrazione comunale ad arginare il fenomeno, rimuovendone altri 1500. Anche in questo caso, bastò il passare del tempo e il diffondersi della “nuova tradizione” per vedere la recinzione riempirsi sempre di più.

Il cartello indica di appendere “solo” reggiseni

Vista l’affluenza di persone che venivano a vedere questa strana recinzione, si decise di provare il Guinness World Record creando la più grande corda fatta solo di reggiseni. Nonostante l’alto numero di reggiseni, oltre 100.000, il record non venne assegnato facendo di quella iniziativa solo un valido motivo per raccogliere un’ingente cifra da destinare in beneficenza.

Anche le idee senza senso, alla fine hanno un senso.

Fonte: Tripadvisor

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.