31

Non c’è pace per il leader della Lega che in questi giorni in Emilia Romagna sembra essersi innamorato degli insaccati della regione più conosciuta al mondo per la loro bontà.

<< Se i maiali potessero votare da vivi, starebbero con me. Ecco perché mi piace mangiare il salame, per portarli con me ed esaudire il loro desiderio di starmi vicino >> Afferma così il mitico Capitano Matteo.

Non è mancato però uno spiacevole episodio con protagonista proprio un insaccato. Mentre Matteo stava girando tra i salumi di una nota azienda locale, spargendo baci tra di loro talmente dolci fa far sciogliere anche il cuore di grasso più duro, incontra un salame di quelli che la vita ti dona solo una volta.

In stato confusionale portato da tanta saporosa visione, sceglie di non soffermarsi a dare un bacino come solito fare. La volontà di andare oltre, di concedersi uno strappo in una campagna elettorale tesissima, si è palesata in un bacio sì, ma con la lingua.

<< Capitano, ma che fa?!!! >>

Una voce viene fuori da quell’insaccato che impiega pochi secondi prima di rivelarsi per ciò che era: un suo elettore pronto a rubargli un selfie.

Il “Capitano” e l’elettore hanno subito preso le distanze l’uno dall’altro, sconvolti.

Adesso sembra che l’elettore, convinto del fatto che il gesto non sia stato involontario, ha minacciato una denuncia per molestie.

Il leader, dal canto suo, ha risposto:

<< Se questa persona vuole denunciarmi per un bacio faccia pure, non ho paura. Il mio errore è stato quello di vedere un salame al posto di una persona, ogni giorno milioni di Italiani fanno l’errore inverso e nessuno dice niente >>

Riferimento Satira