Vuoi una curiosità a caso? Clicca qui

Finalmente dopo anni ed anni non mi sento più solo nel pesare ad essere uno dei pochi al mondo ad amare i cetrioli sott’aceto, nello specifico quelli che trovavo negli hamburger del Mc Donald da ragazzino, nei miei anni a Genova.

Pubblicità

Ogni volta che si andava tutti insieme a fare uno spuntino, tutti i miei amici aprivano il loro hamburger per togliere quel cetriolo solo ed escluso senza pietà. Io guardavo schifato loro mentre lo facevano e li invitavo a darmelo perché non andasse buttato (mia nonna mi ha sempre insegnato a non buttare via nulla).

Oggi, a distanza di più di 15 anni c’è un ristorante nel New Jersey che ha avuto un’idea, per me, golosissima.



Creare il primo sandwich senza pane. Al suo posto c’è un cetriolo sottaceto ripieno.

Ebbene si, un’idea illuminante sia per chi come me ama i cetrioli sottaceto che per coloro che vorrebbero evitare il più possibile il pane. La preparazione è alquanto semplice. Katherine Cohen, proprietaria del ristorante, spiega che i loro cetrioli vengono preparati con una ricetta di famiglia, il che lascia presagire che il sapore non sarà quello di un “semplice” sottaceto. Fare il sandwich è un’operazione elementare quindi, basta svuotare il cetriolo della sua parte morbida e dai semi e nello spazio che si ricava mettere tutti i condimenti richiesti dai clienti. Tutto qui.

L’idea, per quanto bizzarra possa sembrare, ha avuto il suo degno successo rimbalzando su tutti i giornali della zona e richiamando ondate di nuovi clienti incuriositi da questa nuova delizia.

Pubblicità

Volete sapere qual’è il sandwich che va di più? Sembra che sia una ricetta italiana: coppa, prosciutto, salame e provola. Top!

Fonte: https://www.facebook.com/HomeOfThePickleSandwich/