Scacchipugilato, lo sport che unisce la boxe agli scacchi: Pugni matti

103

Se avete intenzioni di affermarvi come persone forti, sia per la vostra intelligenza, che per la vostra forza, sappiate che esiste uno sport che vi permette di farlo senza troppi giri di parole o particolari difficoltà, sto parlando del

Chees Boxing, o Scacchipugilato

Per quanto possa sembrare bizzarro è uno sport reale con tanto di riconoscimento, campionato mondiale e molto altro.

Ma come funziona lo Scacchipugilato?

I due contendenti si affrontano su un match che conterà massimo 11 riprese. Nonostante l’idea iniziale di questo sport prevedesse che venisse disputato prima tutto l’incontro di boxe e poi quello di scacchi, si è deciso che la cosa venisse fatta in modo alternato, così da rendere il tutto ancora più interessante.

Si comincia con un round di scacchi che dura esattamente 4 minuti. I giocatori hanno massimo 10 secondi per effettuare una mossa, così che la partita non stagni da subito. Se uno dei due giocatori non muove, perde semplicemente.

Finito il round di scacchi c’è un minuto di pausa, tempo necessario per prepararsi all’incontro di boxe indossando i guanti e poi si comincia con un round di vera boxe della durata di 3 minuti, senza esclusione di colpi.

Finito il round di boxe, di nuovo un minuto di pausa per asciugare il sudore e togliere i guanti e ci si ritrova nuovamente seduti a sfidarsi a colpi di scacchi. Geniale.

Si vince ovviamente per K.O o per scacco matto.

Lo sport inizialmente fu pensato da un fumettista (Enki Bilal) adesso è regolamentato in tutti i sensi dalla World Chess Boxing Organisation.