La prima cosa che ho pensato quando ho visto questa scatola porta denti da latte è: come ti viene in mente un’idea del genere? Cosa te la fa partorire? L’unica spiegazione che mi sono dato fino ad ora riguarda la storia degli investimenti e del famoso topino del soldino, o qualcosa del genere. Il ragionamento dev’esser stato: se quando mi cade un dente lo metto sotto al cuscino e l’indomani trovo il soldino, cosa succede se li metto tutti in una scatola? Cosa ci trovo l’indomani?

La scatola, anzi il box per conservare i denti da latte è un’idea che sta spopolando su Amazon. Sono migliaia le recensioni soddisfatte.

La presentazione è davvero carina, una volta raccolti tutti i denti arrivati ormai a fine carriera lattosa, li si può gustare messi in ordine nella scatola, ognuno al suo posto. È naturale immaginarsi la scena da film americano dove tutti sorridenti si aprono queste scatole come fossero album fotografici, sfogliando al posto degli scatti fotografici i denti ormai vecchi e visibilmente datati. «Guarda figliolo, ecco la mia prima carie» e tutti li felici ad ammirare quella formazione nera all’interno di quel bel dentino.

Esiste la scatola per conservare tutti i denti da latte (e non solo)

Che cosa meravigliosa.

La ciliegina sulla torta però sta negli accessori. Ebbene si, la scatola comprende anche una pinzetta per tirare fuori i dentini dondolanti e udite udite, anche un piccolo barattolo per conservare ciò che si desidera. Alcuni, sempre leggendo le recensioni, pensano serva a conservare il cordone ombelicale, altri ciocche di capelli. Di fatto un uso preciso, e indicato, esiste. Ve lo lascio scoprire direttamente su Amazon.

Se trovate pezzi di corpo in casa altrui sappiate che potrebbe non essere come pensate. Tra un rito Voodoo e una passione per questo tipo di collezioni la differenza sembra minima. Si scherza, ovviamente.

Esiste la scatola per conservare tutti i denti da latte (e non solo)