Il mondo è pieno di esempi di arte nata dall’ingegno improvviso di una persona. Per partorire quella che può essere considerata un’idea artistica non c’è bisogno di avere una patente di artista o di considerarsi tale, basta esprimere la propria creatività e arte in modo puro, lasciandosi guidare dall’anima in modo puro e incontrastato.

Durante il periodo di quarantena molti ragazzi sono restati in casa attaccati ai soliti strumenti, mangiando byte e digerendo velocemente video, meme e chat infinite che dietro di loro hanno lasciato gli ennesimi archivi su un qualche server nel mondo e niente di più.

Per fortuna, sempre durante la quarantena, molti altri ragazzi e non hanno dato forma alla loro creatività, un esempio sono tutte quelle persone che hanno usato la zampa dei loro cani per realizzare quadri, o la ragazza che realizzò mascherine lavorate a maglia davvero originali e mostruose, e come dimenticare il pane con i disegni realizzati all’interno.

Oggi vi parlo di Alessio, un ragazzo Salentino che ha avuto un’idea che mi ha colpito molto per la sua poetica:

Vasi che sono delle sculture morbide

Alessio durane la quarantena ha realizzato questa idea semplice e disarmante per quanto bella. Quando ho avuto il piacere di vederla dal vivo ne sono rimasto profondamente colpito.

A prima vista sembrano dei sacchetti bianchi riempiti con della sabbia o qualcosa di simile, invece toccandoli si capisce che sono blocchi interi e pesantissimi. Il fatto che la lavorazione di Alessio abbia creato l’illusione della morbidezza è per me sorprendente.

Queste sculture morbide rappresentano perfettamente l’illusione dei punti di vista. Ciò che vediamo non è sempre ciò che è.

La corda che le avvolge come fosse un sàio è il tocco di classe e semplicità che rende l’idea perfetta esteticamente. Ciò che mi ha colpito, anche, è l’uso che ha deciso di fare di queste piccole opere: dei vasi.

La mia visione da spettatore mi suggerisce che questi vasi rappresentino la culla del pensiero critico, dove far crescere e fiorire idee e analisi del mondo che ci circonda, senza cadere facilmente in quelle che sono illusioni. La morbidezza estetica è di fatto la durezza tangibile e viceversa.

Tutto appartiene al tutt’uno

Con la consapevolezza di questo pensiero è più facile coltivare riflessioni che siano fari nella comprensione della vita.

Complimenti Alessio.

Info: Instagram

Un bonus, il cuscino morbido che in realtà è duro come la pietra. Le curve realizzate e le ombre che generano mi affascinano particolarmente